Ostia: ragazza accoltellata e abbandonata in un canale

Ostia: ragazza accoltellata e abbandonata in un canale
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    romena-accoltellata-a-ostia

    Ostia: ragazza accoltellata e abbandonata in un canale. Una ragazza romena è stata ritrovata agonizzante in prossimità di un canale nella periferia romana di Ostia, in un incrocio tra via del Canale della Lingua e Via Perseo di Cizio. La giovane, soccorsa dal 118 intorno alle 10 di questa mattina e al momento ricoverata presso l’Ospedale Grassi, sarebbe stata ripetutamente accoltellata all’addome. Le sue condizioni, secondo quanto riportato dai medici, non sarebbero gravi, ma la vicenda è ancora tutta da chiarire.

    Dopo il caso di Fabiana, bruciata viva dal fidanzato condannato a 22 anni per omicidio, questa mattina una ragazza romena di 30 anni è stata ritrovata in una pozza di sangue, vicino a un canale nella zona di Ostia. Fortunatamente il 118 è intervenuto in tempo per soccorrerla, trasportandola d’urgenza all’Ospedale Grassi, dove al momento è ricoverata. La giovane ha subito un intervento chirurgico, ma secondo quanto riportato dai medici le sue condizioni non sarebbero gravi. Nel frattempo sono state avviate le prime indagini sul caso da parte degli agenti della Squadra Mobile, ma l’identità dell’aggressore è ancora ignota.

    La giovane peraltro non ha fornito dettagli ai medici sulle cause delle ferite né indicazioni utili per ricostruire la vicenda.

    Secondo quanto riportato da Flavio Soleo, direttore del Pronto Soccorso dell’Ospedale Grassi di Ostia, la ragazza accoltellata sarebbe arrivata in ospedale in condizioni discrete, nonostante le ferite da taglio riportate tra l’addome e il torace: “La ragazza è arrivata in ospedale in condizioni discrete ed era cosciente. Dall’esame clinico esterno, il chirurgo ha rilevato delle ferite da taglio tra l’addome e il torace, è stata inviata subito in sede radiologica per fare una Tac e poi è stata portata in sala operatoria. La donna è in uno stato anemico evidente, scioccata perché forse ha subito un’aggressione. Il chirurgo ha parlato di svariate ferite da taglio, non fatte questa mattina; non è però riuscito a finire l’esame clinico obiettivo perché i tempi tra l’entrata in pronto soccorso e la sala operatoria sono stati brevissimi.” Nel frattempo è stata effettuata anche una labarotomia esplorativa per verificare se vi siano lesioni agli organi interni. A seconda dell’esito potrebbe essere ricoverata nel reparto di intensiva o di sub intensiva dell’ospedale. Un ennesimo caso di violenza sulle donne in Italia, al 18esimo posto di una classifica europea.

    455

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28/05/2014 17:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI