NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Oscar 2017, i vincitori di tutte le categorie

Oscar 2017, i vincitori di tutte le categorie
da in Attori, Attrici, Celebrità straniere, Eventi, Film, Oscar
Ultimo aggiornamento:

    Finalmente l’attesissima notte degli Oscar ha dato i suoi responsi: sono stati consegnati gli 89esimi Academy Awards, i più importanti premi cinematografici dell’anno. La cerimonia degli Oscar 2017 si è svolta al Dolby Theatre di Los Angeles domenica 26 febbraio 2017. In Italia è stato possibile vedere la cerimonia in diretta e in esclusiva sul canale Sky Cinema Oscar a partire dalle 22.50. Vediamo chi sono i vincitori di tutte le categorie.

    A presentare la serata è stato, per la prima volta, l’anchorman e comico Jimmy Kimmel, già presentatore degli Emmy nel 2012 e 2016 e volto noto del talk show della ABC “Jimmy Kimmel Live”. Le categorie premiate sono 24: film, regia, attore, attrice, attore non protagonista, attrice non protagonista sceneggiatura originale, sceneggiatura non originale, film d’animazione, scenografia, fotografia, costumi, montaggio, sonoro, montaggio sonoro, effetti visivi, documentario, cortometraggio documentario, film in lingua straniera, trucco, canzone originale, colonna sonora, cortometraggio, cortometraggio d’animazione.
    L’unico film italiano candidato quest’anno agli Oscar 2017 era il documentario Fuocoammare di Gianfranco Rosi.

    Miglior film è Moonlight di Barry Jenkins, che ha battuto il super favorito La La Land.
    Gli altri 8 candidati in lizza erano:
    La La Land di Damien Chazelle
    Arrival il film di fantascienza di Denis Villeneuve
    Barriere di Denzel Washington
    La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson
    Il diritto di contare di Theodore Melfi
    Hell or High Water di David Mackenzie
    Lion di Garth Davis
    Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan.

    La proclamazione del miglior film è stata al centro di uno spiacevole inconveniente: l’Oscar viene annunciato in un primo momento a La La Land, con tanto di inizio di discorso da parte dei produttori. Vengono però subito zittiti perchè c’è stato un errore. E’ stata consegnata la busta sbagliata ed il vero vincitore è Moonlight. E’ proprio il regista Berry Jenkins a spiegare cosa è successo alla fine della cerimonia: “Nella busta c’erano due biglietti. Devo però dire che il momento di crisi è stato superato con molta grazia” conclude.
    La La Land di Damien Chazelle, porta a casa sei statuette sulle 14 nomination che potevano consegnarlo alla storia, tra cui alcuni dei più importanti come per la Miglior regia, per la Miglior fotografia e per la Miglior attrice Emma Stone. Tre oscar invece per Moonlight.

    SCOPRI CHI HA VINTO L’OSCAR COME MIGLIORE ATTORE E MIGLIORE ATTRICE

    Il premio per miglior attore protagonista è andato al favorito Casey Affleck, mentre quello rispettivo femminile è andato a Emma Stone. L’attore è salito sul palco del Dolby Theatre dopo aver abbracciato il fratello Ben Affleck, visibilmente commosso per la vittoria familiare. I due interpreti sono stati premiati rispettivamente per i loro ruoli in “Manchester by the sea” e “La La Land”.

    Per gli attori non protagonisti invece l’Oscar è andato a Mahrsala Ali per Moonlight e a Viola Davis per Barriere.

    Miglior regista Damien Chazelle per La La Land

    Miglior fotografia Linus Sandgren per La La Land

    Miglior sceneggiatura non originale a Barry Jenkins e Tarell McCraney per Moonlight.

    Miglior sceneggiatura originale a Kenneth Lonergan per Manchester by the sea

    Miglior canzone va a “City of Stars” di Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul in La La Land. E’ la quarta statuetta, su 14 nomination, per il film di Damien Chazelle.

    Miglior colonna sonora a Justin Hurwitz per La La Land.

    Miglior cortometraggio a Sing di Kristóf Deák

    Miglior cortometraggio documentario a The White Helmets di Orlando von Einsiedel e Joanna Natasegara

    Miglior montaggio a John Gilbert per “La battaglia di Hacksaw Ridge”. Si tratta della seconda statuetta su 6 nomination per il film di Mel Gibson.

    Migliori effetti speciali a Robert Legato, Adam Valdez, Andrew R. Jones e Dan Lemmon per “Il libro della Giungla”.

    Miglior scenografia a Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco per La La Land. E’ la prima statuetta per il film di Damien Chazelle che ha conquistato 14 nomination.

    Miglior film d’animazione a Zootropolis di Rich Moore e Byron Howard

    Miglior corto di animazione a Piper del regista di origine italiana Alan Barillaro.

    Miglior film straniero a Il cliente (Forushandeh) di Asghar Farhadi (Iran). Il regista era assente per sua scelta in seguito al bando anti-immigrati di Trump.

    Miglior attrice non protagonista Viola Davis per Barriere

    Miglior montaggio sonoro a Sylvain Bellemare per Arrival

    Miglior sonoro a Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace per “La battaglia di Hacksaw Ridge”

    Miglior documentario a “O.J.: Made in America”. Battuto l’italiano Fuocoammare di Gianfranco Rosi.

    Migliori costumi a Colleen Atwood per Animali fantastici e dove trovarli.

    Miglior trucco ad Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson per Suicide Squad. Riconoscimento all’Italia.

    L’unico italiano a portare a casa la statuetta è Alessandro Bertolazzi per il miglior trucco in “Suicide Squad”. La sua dedica: “Io sono italiano, questo Oscar è per tutti gli immigrati”. Non ce l’ha fatta invece Gianfranco Rosi con Fuocoammare.

    La prima cerimonia degli Oscar si svolse il 16 maggio del 1929, presso la Blossom Room dell’Hotel Roosevelt di Hollywood e da allora ogni anno, con la sola eccezione del 1933, assistiamo a questo evento. Le celebri statuette, placcate in oro, che vengono donate sono alte 34 cm e pesano quasi 4 chili. Queste diventano di proprietà dei loro vincitori, ma dal 1950 il regolamento dell’Academy prevede che queste non possano essere vendute a terzi , a meno che non si consegnano indietro all’Academy stessa al prezzo simbolico di 1 dollaro.
    Ultima curiosità: l’Italia è il paese che ha vinto più Oscar per il miglior film straniero con 14 premi su un totale di 31 nomination, mentre sono stati 39 gli italiani premiati. In testa Federico Fellini e Vittorio De Sica con 4 Oscar a testa.

    1110

    Oscar, le foto dei vincitori dagli anni 70 a oggi
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriAttriciCelebrità straniereEventiFilmOscar
    PIÙ POPOLARI