Natale 2016

Orrore nello Utah: donna partorisce e uccide 7 figli

Orrore nello Utah: donna partorisce e uccide 7 figli
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Usa, arrestata donna

    A/P LaPresse

    Drammatica storia di orrore nello Utah: una donna partorisce e uccide 7 figli. Li avrebbe nascosti in scatole separate conservate nella stessa casa in cui viveva con le altre tre figlie. Nell’arco di ben dieci anni avrebbe partorito 7 volte, uccidendo i neonati subito dopo la nascita. A scoprirlo l’ex marito della donna, insospettito dal ritrovamento di uno di questi contenitori nel garage di casa. Il nome della donna è Megan Huntsman, ha 39 anni e vive nello Utah, lo stato occidentale degli Stati Uniti. Gli inquirenti stanno al momento concentrando su di lei le indagini che mirano ad approfondire le circostanze della morte dei piccoli.

    Il ritrovamento dei corpicini è stato possibile grazie all’intervento della polizia, allertata dall’ex marito della donna. Quest’ultimo avrebbe trovato in maniera casuale nel garage della casa in cui avevano abitato e ancora viva, un contenitore all’interno del quale era deposto il cadavere di un neonato. La polizia ha avviato le indagini per appurare se vi fossero ulteriori corpicini nelle altre stanze della casa. A Pleasant Grove, distante circa cinquanta chilometri da Salt Lake City, è stata fatta la macabra scoperta: sono stati ritrovati i corpi di altri sei neonati.

    I neonati deceduti sarebbero stati partoriti dalla donna nel periodo compreso tra il 1996 e il 2006. Nessuno però si sarebbe accorto dei ripetuti stati di gravidanza. Gli stessi vicini, interrogati dai giornalisti sulla vicenda, si sono detti molto stupiti.

    Mai avrebbero pensato ad una cosa del genere anche perché, hanno affermato, non hanno mai notato segni che potessero presagire un atto così turpe e tantomeno lo stato interessante della donna. Megan Huntsman si era però allontanata di casa tre anni prima, lasciando l’ex marito e tre figlie, una ragazza adolescente e due più grandi.

    L’ex marito non è al momento fra i sospettati: il portavoce della polizia locale ha infatti dichiarato che l’uomo non è al momento considerato una «persona di interesse». Gli inquirenti ritengono che fosse all’oscuro della situazione. Il caso andrebbe pertanto ad allungare l’elenco dei casi più eclatanti di infanticidio. Nel frattempo, i sette piccoli cadaveri sono stati inviati ad un istituto di medicina legale dello Utah dove saranno sottoposti ad autopsia per determinare con precisione le cause della morte.

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI