Oroscopo e cucina

Oroscopo e cucina
da in Cucina, Oroscopo

    Lo sapevate, voi, che ogni segno zodiacale è caratterizzato anche da alcuni cibi preferiti? Oltre alle pietre e ai colori, ora l’oroscopo è capace anche di dirci quali piatti preferiamo a tavola: gli astri conoscono la gastronomia? vediamo! ;)

    Ariete

    A causa dell’influenza di Marte, gli arietini sono dei tipi abbastanza nervosetti e la loro predilezione per il caffè ne è una testimonianza. Veloci nel masticare, i nati sotto il segno dell’Ariete non vanno troppo per il sottile: preferiscono la quantità alla qualità e, nei pranzi cerimoniali, considerano le lunghe attese come degli sprechi di tempo e di pazienza. Amanti delle proteine che subito danno la sensazione di pienezza, gli arietini dovrebbero imparare a regolare la loro alimentazione mangiando più verdura (meglio se cruda) e facendo scorsa di potassio (presente in spinaci e carote) per fronteggiare i continui mal di testa che questo segno nervoso spesso presenta.

    Toro
    Al contrario dei nati sotto il segno dell’Ariete, chi nasce “toro” è un buongustaio e sa attendere, consapevole del fatto che una lunga e complessa preparazione può dar vita ad un piatto davvero prelibato. Spinto da Venere a prestare grande cura alla decorazione dei piatti, ama cucinare personalmente e se c’è una cosa a cui proprio non può rinunciare sono i dolci. Al posto degli zuccheri, quindi, ogni tanto bisognerebbe sforzarsi di ingerire fibre (specie a colazione). L’utilizzo del sale iodato, inoltre, aiuterebbe a risolvere il problema annoso della ritenzione idrica.

    Gemelli
    Sperimentatrice per eccellenza, la persona nata sotto il segno dei Gemelli ama sperimentare anche in cucina. Ama assaggiare un po’ di tutto e di sicuro -se vive in città- ha provato tutti i tipi di ristorante che propongono una cucina straniera. Data la sua sregolatezza alimentare, però, potrebbe avere carenze quali le proteine, ad esempio, che potrebbe recuperare gustando un piatto di legumi o delle uova, o il calcio presente invece nel latte e nei latticini che non dovrebbero mancare nella dieta di nessuno.

    Cancro
    Amanti della famiglia, i cancerini amano cucinare per il piacere di stare insieme e condividere con amici e parenti le delizie del palato. Ligi alla tradizione, non esagerano con le novità e si divertono a proporre i piatti tipici delle zone da cui provengono, specie se ricchi di carboidrati. Spesso, infatti, il problema della linea ricorre nei regimi alimentari dei cancerini che dovrebbero preferire il pesce alla carne (in quanto nati sotto un segno di acqua) e alternare a pasta e pane, frutta e verdura in grandi quantità.

    Leone
    È il segno del re degli animali e, come tale, non può sottrarsi a certi atteggiamenti costanti: chi nasce “leone” adora pranzare insieme ai propri amici e parenti perché ritrova l’armonia del branco. C’è chi sostiene che adorerebbe essere servito e riverito, proprio come succede al leone-maschio, che in effetti è il primo a cibarsi. Segno di fuoco, il leone preferisce i piatti sostanziosi e, chi lo invita a cena, sa di avere a che fare con un ospite esigente. Afflitto spesso da problemi circolatori, chi nasce sotto il segno del leone dovrebbe limitare l’uso di grassi, diminuire l’uso di alcool e aumentare l’apporto di vitamina C presente in agrumi e pomodori.

    Vergine
    Aiutato dall’influenza di Mercurio, chi nasce sotto il segno della Vergine riesce a trasformare piatti semplici e classici in qualcosa di diverso e originale: perfezionista, ha una cucina sempre in perfetto ordine e riesce a conferire anche ai piatti cucinati questo gusto impeccabile. La stessa cura viene riservata alla pulizia della bocca: finito il pranzo, troverete i nati sotto la Vergine già in bagno a lavarsi i denti. Il problema dell’intestino pigro, tipico di questo segno, lo si può correggere mangiando parecchie fibre a colazione e mantenendosi leggeri a cena, facilitando così la digestione.

    Bilancia
    Anche per loro, l’influenza di Venere risulta fondamentale: i nati sotto il segno della Bilancia riescono a conferire ordine e bellezza al proprio menù e, in quanto segno d’aria, apprezzano le novità e non disdegnano un piatto tipico se si trovano all’estero. Amanti dei dolci, nel dovrebbero limitare la quantità se vogliono mantenere la linea, a loro tanto cara.

    Possono, pertanto, sostituirli con della frutta preparata in maniera gustosa. Chi nasce “bilancia” dovrebbe poi preoccuparsi di ingerire una buona quantità di rame: metallo del segno, lo si trova nei vegetali (ravanelli, lattuga) e nei frutti di mare.

    Scorpione
    Spericolato, lo scorpione accetta le novità e -da bravo segno d’acqua- non sarà il pesce crudo a spaventarlo: anzi, per molti di loro il sushi rappresenterà il piatto preferito. Influenzato da Marte, chi nasce sotto il segno dello Scorpione a tavola è parecchio irritabile: o tutto fila liscio e rasenta la perfezione, o guai al cuoco! Attratto sempre dalla novità e stranezza di cibi elaborati, lo scorpione finisce col dimenticare la frutta, alimento cui dovrebbe prestare più attenzione.

    Sagittario
    Dal temperamento sportivo, il nato sotto il segno del sagittario preferisce la varietà alla quantità: un po’ di tutto appagherà gli occhi e il palato e, se a fine pranzo si è saziato, il sagittario riesce con fermezza a dire di no al dessert, per quanto invitante. Attento sempre alla propria forma fisica e salute, il sagittario riconosce alla cucina mediterranea la capacità di essere la più sana, e pertanto la predilige: non disdegna, però, anche cibi etnici o esotici, quando è in uno dei suoi numerosi viaggi. Dovrebbe imparare a non dimenticare proteine e frutta che -parlando di energia donata subito all’organismo- hanno un effetto meno immediato, ma risultano altrettanto nutrienti e importanti.

    Capricorno
    Saturno, pianeta caratteristico di questo segno, rende particolare il rapporto di questo segno col cibo: è capace di stare lontano dal cibo per giorni interi, per poi ingozzarsi a più non posso nei periodi a seguire. Nonostante questo, però, i nati sotto il segno del Capricorno risultano molto esigenti e quando sono a tavola sono pretenziosi e -consci del proprio valore- pretendono il meglio. Per prima cosa, quindi, bisognerebbe regolarizzare l’alimentazione, preferendo la costanza all’eccezionalità del momento e limitare la quantità di cioccolata, di cui quasi tutti i capricorno vanno matti. Importante, poi, assumere buone quantità di calcio e vitamina ACE e D in quanto il Capricorno è il segno che rappresenta la struttura ossea e non può deludere proprio su questo campo.

    Acquario
    Originale ed eccentrico, il segno dell’acquario dona ai nati sotto le sue decadi una particolare capacità di inventiva in cucina. Il momento del pasto è anche un’occasione per socializzare, discutere, confrontarsi: è raro che un acquario mangi in totale solitudine. Paradossalmente, però, chi nasce Acquario è spesso soggetto a intolleranze alimentari e deve stare molto attento a cosa ingerisce. Dovrà poi introdurre parecchia vitamina C (pomodori e agrumi), perché spesso soggetto a debolezza capillare.

    Pesci
    Giove dona a questo segno il piacere di stare a tavola e di godere dei cibi. Amano i piatti che contengono carboidrati perché sviluppano serotonina, che migliora l’umore. L’amore per il dolce porta spesso i nati sotto il segno dei Pesci a stare attenti alla bilancia: bisognerà quindi alternare gli zuccheri con proteine e vitamine. Segno d’acqua, il segno dei Pesci ha bisogno di una buona idratazione e di una costante assunzione di iodio, presente specialmente nel sale iodato.

    1305

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CucinaOroscopo

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI