NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Omicidio-suicidio a Caserta: uccide la moglie e si lancia dal balcone

Omicidio-suicidio a Caserta: uccide la moglie e si lancia dal balcone
da in Cronaca, Violenza sulle donne
    Omicidio-suicidio a Caserta: uccide la moglie e si lancia dal balcone


    Un altro tragico caso di omicidio-suicidio a Caserta, dove un uomo ha ucciso la moglie e dopo si è lanciato dal balcone della sua abitazione.
    Un uomo di 79 anni, Gennaro Merola, ha deciso di porre fine alla vita sua e a quella di sua moglie, la 77enne Gerarda Di Pietro. I carabinieri intervenuti sul posto hanno trovato il corpo della donna senza vita sul letto della camera con evidenti lesioni al volto causate da un corpo contundente. Il cadavere dell’anziano invece era davanti all’abitazione dei due riverso a terra.

    E’ avvenuto a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta. I Carabinieri della locale compagnia si sono recati sul posto a seguito di una segnalazione, al momento non è reso noto da parte di chi. Le indagini stanno seguendo la pista, quasi certa, di omicidio-suicidio, o almeno è questa l’ipotesi più accreditata dagli inquirenti. Sono soprattutto i segni di violenza riscontrati sul corpo della donna a far pensare che il marito prima l’abbia uccisa a coltellate e dopo abbia deciso di togliersi la vita. L’ipotesi dei militari dell’Arma è che Gennaro Merola abbia fracassato il cranio della moglie con un corpo contundente, prima di farla finita gettandosi dal balcone dell’appartamento e finendo sullo spiazzo antistante l’ingresso dell’abitazione.

    La coppia viveva da anni nell’appartamento dove è avvenuta la mattanza e non sappiamo se avesse figli.

    Le indagini sono coordinate dal maresciallo Mario Iodice.
    Sempre più frequenti purtroppo i casi di omicidio-suicidio in cui vengono sterminate famiglie. Soltanto lo scorso gennaio, sempre a Santa Maria Capua Vetere, in via Galatina, a poche centinaia di metri di distanza, una guardia giurata di 48 anni aveva ucciso la moglie di 50 con un colpo di pistola, prima di suicidarsi con la medesima arma. L’ultimo caso, terribile, balzato alla cronaca è l’agghiacciante delitto di Trento: un padre che ha ucciso i suoi due bambini di due e quattro anni a martellate prima di suicidarsi. Al momento, sembra, per motivi economici.

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne
    PIÙ POPOLARI