Natale 2016

Omicidio in villa, la moglie confessa: L’ho ucciso dopo anni di violenze

Omicidio in villa, la moglie confessa: L’ho ucciso dopo anni di violenze
da in Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    Omicidio in villa a Biancavilla, ucciso un pensionato durante rapina

    Clamorosa svolta nelle indagini sull’omicidio del 67enne ex elettricista in pensione Alfio Longo nella villa di Biancavilla, sulle pendici dell’Etna. Nessuna rapina in villa come invece aveva raccontato la moglie del pensionato siciliano ai carabinieri giovedì mattina: “Sono entrati in due col volto coperto, mi hanno costretto a legarlo e poi hanno legato Alfio. Mio marito ha reagito e quando ha detto ‘vi ho riconosciuti’ lo hanno ucciso con colpi di legno in testa”. Nella notte la 64enne Vincenzina Ingrassia è crollata e ha confessato di aver ucciso il marito poiché subiva costantemente violenze e sevizie.

    Dopo diverse contraddizioni e troppe le incongruenze nel racconto della donna, che aveva inizialmente beffato magistrati e carabinieri con la farsa della rapina, Vincenzina Ingrassia si è sfogata e agli inquirenti ha confessato l’omicidio descrivendo il marito come un padre-padrone che aveva scatti violenti e l’aveva costretta ad abbandonare la casa di paese per il trasferimento in campagna. Una vita di sofferenze, violenze, sevizie e litigi.

    GUARDA I DATI SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE IN ITALIA

    “Dopo una vita di sevizie subite in silenzio – ha rivelato la signora siciliana ai carabinieri -, dopo tanti anni di violenze continue, non ce l’ho fatta più e in un momento d’ira mi sono scagliata contro mio marito con un ramo usato per accendere il camino…”.


    GUARDA IL VIDEO PER INDIVIDUARE I PRIMI SEGNALI DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

    Vincenzina Ingrassia è stata fermata dai carabinieri con l’accusa di omicidio.

    314

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI