Natale 2016

Obesità bambini: cause e rimedi

Obesità bambini: cause e rimedi
da in Alimentazione, Bambini, Mamma, Salute E Benessere, neonato, svezzamento
Ultimo aggiornamento:

    bambini e obesita cause rimedi

    I bambini italiani diventano sempre più grassi e sono in piena “lievitazione”, ogni anno le statistiche danno dati sempre più preoccupanti. L’obesità dei bambini non da imputare a loro ma, il più delle volte, alle mamme e ai nonni, secondo i dati che arrivano dal Ministero della Salute oltre un milione di bimbi è sovrappeso o obeso. Scopriamo insieme le cause e i rimedi per combattere e prevenire l’obesità dei bambini piccoli.

    bambini e obesita cause
    Le cause dell’obesità infantile sono spesso da imputare alla poca attenzione dei genitori ma anche ai ritmi serrati che siamo obbligati a sostenere. I bambini non devono mangiare a tutte le ore per farli stare “tranquilli”, non devono stare davanti alla televisione, al computer e alla playstation tutto il giorno, vanno seguiti bene o almeno affidati a persone fidate che si prendano cura di loro in modo sano. Siamo quello che mangiamo e questo vale anche per i bambini, quindi occhio alle etichette, ai cibi adatti, scelti con coscienza e non solo perché nella confezione c’è un bel bambino. Alberto Ugazio, presidente SIP, ha dichiarato: “I dati raccolti in Italia parlano chiaro. Occorre agire fin dai primi anni di vita per combattere l’obesità, educando i bambini a uno stile di vita corretto già nella prima infanzia. L’obesità è una malattia che spesso si protrae in età adulta favorendo la comparsa di diabete e malattie cardiovascolari”. Giuseppe Di Mauro, presidente SIPPS, aggiunge: “Se però il pediatra è da solo a lottare contro l’obesità è destinato al fallimento: coinvolgere anche genitori e scuola è l’unica strategia vincente per affrontarla davvero e proprio in questo senso si muove il nostro Network (Ministero della Salute insieme alla Società Italiana di Pediatria e la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale). E’ bene ricordare che in tre casi su quattro un bambino obeso sarà un adulto obeso, con enormi rischi per la propria salute. Tra le malattie legate all’obesità ci sono patologie gravi come il diabete, malattie cardiache e respiratorie e anche alcune forme tumorali.

    bambini e obesita regole
    Ecco i 10 consigli, anzi le 10 regole, stilate dal Ministero della Salute insieme alla Società Italiana di Pediatria e la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.
    1) Allattare i bambini almeno fino a sei mesi di vita riduce il rischio di obesità successiva, perché abbassa i fattori di crescita come l’IGF-1 e dell’insulina e previene anche il diabete.
    2) Iniziare lo svezzamento dopo i sei mesi, la regola dice che non dovrebbe mai iniziare prima delle 17 settimane e dopo le 26.
    3) L’apporto proteico è importantissimo e va controllato scrupolosamente: 30 grammi di parmigiano, prosciutto cotto al giorno e carne fino ai 12 mesi senza superare i 40 grammi fra i 12 e i 24 mesi di vita.

    Il latte da inserire nella dieta dopo lo svezzamento deve essere a basso contenuto proteico, il latte vaccino non si deve dare prima dei 12 mesi, meglio ancora 24 mesi e la dose non deve superare i 300 ml al giorno.
    4) Evitate le bibite caloriche e zuccherate come succhi di frutta industriali, tisane, tè freddi e, ovviamente, bevande gasate di tutti i tipi.
    5) E’ essenziale togliere il biberon ai bambini entro i due anni, altrimenti finisce che bevono troppo latte e succhi di frutta.
    6) Il passeggino va usato con moderazione, a partire dai 3 anni i bambini possono camminare sulle loro gambette, per pigrizia i genitori scarrozzano i bimbi sul passeggino fino ai 4 – 5 anni.
    7) E’ molto importante calcolare l’indice di massa corporea prima dei sei anni (qui la regola e gli schemi) in modo da affrontare un eventuale sovrappeso per tempo.
    8. Fare movimento è importante quindi si devono vietare tassativamente televisione, videogiochi e giochi sedentari per i primi due anni, e limitare la televisione e il computer a un massimo di otto ore alla settimana anche quando saranno più grandicelli.
    9) Stimolate i bambini con giochi attivi e all’aperto e fategli fare tanto movimento, inserendolo nei giochi!
    10) Fate attenzione all’alimentazione che deve essere varia ed equilibrata, occhio alle porzioni, i bimbi più sani non sono quelli che mangiano di più. Mangiare il giusto, senza eccessi o costrizioni, è sempre la cosa migliore!

    bambini e obesita ricetta
    Se cercate ricette adatte ai bambini troverete tantissimi libri al riguardo, ma anche molti spunti su PourFemme.it e su Mamma.Pourfemme.it. Ecco una ricetta semplice, sana e veloce che potete servire per la colazione dei bambini più grandicelli, diciamo ben svezzati.
    Muffin di farro con frutta fresca
    Ingredienti:
    200 gr di farina di farro o di kamut
    150 ml di latte (meglio se vegetale)
    1 uovo fresco
    50 gr di zucchero integrale (anche di canna bio va benissimo)
    130 gr di frutta fresca a piacere (mele, fragole, ciliegie, pere ecc)
    40 ml di olio di semi (o extravergine di oliva ma leggero)
    2 cucchiaini di lievito per dolci

    Preparazione
    Prendete una ciotola e mettete l’uovo e lo zucchero, sbatteteli con la frusta elettrica e poi incorporate gradualmente la farina di farro setacciata con il lievito. Unite gradualmente il latte e l’olio di semi e mescolate bene tutto. Aggiungete la frutta e mescolate con un cucchiaio di legno per distribuirla in tutto l’impasto. Dividete il composto negli stampi per muffin con sopra i pirrottini di carta (oppure negli stampi in silicone) e cuocete i dolcetti per 25 minuti in forno caldo a 180°C. Se volete,una volta freddi, potete decorare i muffin con lo zucchero a velo.

    1079

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBambiniMammaSalute E Benessereneonatosvezzamento

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI