NY Fashion Week: modelle anoressiche e imbottite di farmaci, denuncia shock

NY Fashion Week: modelle anoressiche e imbottite di farmaci, denuncia shock
da in Anoressia, Bellezza, Dieta E Fitness, Moda, prodotti dimagranti
Ultimo aggiornamento:

    Anoressia NY Fashion Week

    In concomitanza con la NY Fashion Week e in attesa della settimana della moda di Milano, scoppia (nuovamente), la bomba “anoressia”. Stavolta a lanciarla, con il solito effetto shock che, speriamo, sortisca almeno qualche effetto, è stata la modella russa Kira Dikhtyar, splendida ragazza ma dalla magrezza sconcertante. Ebbene, la 24enne top ha rilasciato delle dichiarazioni abbastanza sconvolgenti su certe abitudini delle sue colleghe in fatto di alimentazione, diciamo così. Al canale tv Fox News ha infatti raccontato che le modelle, pur di rimanere magre, sono disposte a tutto, a martoriare il proprio corpo con iniezioni di ormoni, a mortificarlo con lassativi e imbottirlo di anfetamine.

    Ma non basta, pare che alcune di loro ingeriscano addirittura dei batuffoli di cotone per placare i morsi della fame. C’è da restare basiti di fronte a dichiarazioni di questo tipo, davvero raccapriccianti. Spiega la bella Kira che purtroppo anche le droghe girano tantissimo tra le top, proprio per via del loro effetto inibitorio sulla fame: “Ho sentito diverse storie di agenti che incoraggiano le ragazze a utilizzare droghe come cocaina e speed per accelerare il metabolismo e mangiare meno”.

    La cocaina e le droghe sintetiche non sono le uniche porcherie di cui queste ragazze sono pronte a fare uso, è in voga anche la moda delle: “Punture di Hcg (gonadotropine corioniche umane) abbinate a una dieta da 500 calorie al giorno a quelle dell’ormone tiroideo T3, che modelle perfettamente sane si iniettano per sollecitare la tiroide, in modo da accelerare, anche in questo caso, il metabolismo”.

    Tanto per intenderci, questi ormoni, in particolare l’Hcg, sono utilizzati nelle terapie per aumentare la fertilità nelle donne che vogliano avvalersi delle tecniche di fecondazione assistita, ma poiché si è scoperto il loro effetto collaterale “dimagrante”, in quanto soppressori del senso di fame, anche le modelle hanno cominciato a farne uso. Naturalmente il prezzo è altissimo, perché l’uso indiscriminato di questi ormoni può compromettere la circolazione venosa aumentando il rischio di ictus e di trombosi. Ne vale la pena?

    Evidentemente sì, se queste ragazze, icone di bellezza e di glamour, continuano a mettere a repentaglio la propria vita evitando di alimentare adeguatamente il proprio corpo e intossicandolo con droghe e quant’altro.

    “Sigarette, lavaggi dell’intestino quotidiani, lassativi, pillole dietetiche, farmaci con obbligo di ricetta, a base di anfetamine come l’Adderal”, questi sono i rimedi al naturale istinto di conservazione che ci porta a cercare un sano nutrimento per mantenere in vita (e bellezza, e benessere) il nostro corpo. Il mondo della moda, nel frattempo, che fa? Come difende la sua immagine, come protegge la salute delle sue modelle?

    Di recente vi avevamo segnalato diverse iniziative di Vogue Italia proprio per arginare il fenomeno delle modelle troppo magre scelte dalle agenzie, ma siamo sicuri che si tratti di una scelta reale e condotta scrupolosamente e non un’operazione di facciata? Di certo c’è che la “grande accusatrice” Kira Dikhtyar è stata licenziata da uno stilista proprio per la sua eccessiva magrezza… Il sospetto che dietro le sue dichiarazioni ci sia una sorta di “vendetta” contro le colleghe che, anche se grissini (o in quanto tali), sfilano in passerella è grande. Ma anche se così fosse, che degrado, che squallore, che tristezza.

    624

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnoressiaBellezzaDieta E FitnessModaprodotti dimagranti Ultimo aggiornamento: Martedì 11/09/2012 11:12
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI