Nuovo capitolo, da vedova, per Bridget Jones

Nuovo capitolo, da vedova, per Bridget Jones
da in Libri
Ultimo aggiornamento:

    Bridget Jones

    Nuovo capitolo letterario della saga dedicata alla single più famosa di sempre, Bridget Jones. Nuovo libro, in uscita a ottobre, della scrittrice Hellen Fielding, dopo i primi due, del 1995 e del 1999, che hanno fatto scoprire al mondo, anche grazie alla fortunata trasposizione cinematografica, Bridget, Renée Zellweger sul grande schermo. Nuova vita per Bridget che si ritrova, da single alla ricerca del grande amore e della vita di coppia, a vedova con due figli, i soliti chili di troppo, qualche ruga imprevista e un nuovo rapporto ingestibile con i social network.

    Sullo sfondo del nuovo capitolo della vita di Bridget Jones c’è ancora Londra, la capitale britannica contemporanea, sempre più frenetica e sempre meno disposta a lasciar spazio a nuovi amori e relazioni interpersonali. Ancora la magnifica Londra, ma non solo. I nuovi protagonisti inattesi (ma molto in linea con la nuova realtà) del romanzo “Bridget Jones: Mad About The Boy” sono i social network, le piattaforme di incontri virtuali, di amicizie e amori sul filo del web.

    Dall’ossessione per i chili di troppo (che comunque non è del tutto sopita) a quella per i followers su Twitter, dall’amore per Mark Darcy alla nuova vita da vedova e madre di due figli. La nuova versione di Bridget Jones, quasi vent’anni dopo, è così.

    51 anni, mai dichiarati, una lotta con la bilancia ancora “matta e disperatissima” a cui si sono aggiunte nuove nemiche da battere, le rughe, e un matrimonio tanto sognato e finito in tragedia con la scomparsa dell’amore di sempre, quel Mark Darcy che tutti associano all’attore che l’ha interpretato al cinema, Colin Firth.

    Se non si contano le solite guerre più o meno dichiarate con chili di troppo, rughe, anni che avanzano e la rinnovata voglia di trovare un compagno, sì. Bridget Jones è una vedova felice o, meglio, che cerca di spassarsela.


    Cambia l’età, cambia la condizione (da single a vedova), ma non cambiano, almeno non del tutto, le care vecchie buone abitudini. Da quella di tenere un diario, che però in questo nuovo capitolo si tiene a colpi di cinguettii sui social network a quella di andare a caccia di uomini e amori improbabili.

    La preda della Bridget più matura, cinquantenne ancora irrisolta nonostante l’età, è un toy boy, un trentenne con cui la protagonista inizia un flirt, tra spericolate serate in discoteca e cinguettii via Twitter. Insomma, nuova Bridget Jones, ma forse, a parte il principe azzurro scomparso, che ha fatto infuriare i fan delle storie a lieto fine, nemmeno poi tanto.

    528

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Libri Ultimo aggiornamento: Martedì 01/10/2013 10:42
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI