Nord Corea: i tagli di capelli “llegali” per uomini e donne [FOTO]

Nord Corea: i tagli di capelli “llegali” per uomini e donne [FOTO]
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Nord Corea: i tagli di capelli “llegali” per uomini e donne. La politica di Kim Jong-un adesso passa anche attraverso il taglio di capelli. La dittatura del leader nordcoreano non risparmia neppure il modo di portare la chioma dei suoi sudditi. In realtà già da qualche tempo agli uomini era stato concesso di scegliere solo tra 10 modelli diversi. Ora, invece, la scelta si restringe ad uno solo: proprio quello di Kim Jong-Un. E le donne? Per loro ancora un respiro di sollievo, si fa per dire! Le loro acconciature rimangono 18.

    Secondo quanto rivelato da Radio Free Asia, il giovane dittatore avrebbe imposto il suo taglio di capelli a tutta la popolazione maschile, costretta a portare i capelli rasati sui lati e con un ciuffo rivolto verso l’alto. La legge sarebbe stata proclamata qualche settimana fa ma solo ora se ne è appresa la notizia. I primi a “subire” questa norma sono stati gli studenti della capitale, seguiti di lì a poco dal resto degli uomini nordcoreani.

    Repressa la libertà di scegliere liberamente un particolare dell’aspetto, fortemente identitario, la norma è stata emanata allo scopo di eliminare qualsiasi vezzo di tipo occidentale, costringendo gli uomini a tagliare i capelli ogni 15 giorni e a non superare i 5 centimetri di lunghezza.

    Per il momento nessun’altra stretta è giunta per la popolazione femminile. Le donne possono ancora divertirsi, per così dire, nel selezionare quella preferita tra le 18 acconciature legali.

    Altro che tendenze moda per capelli 2014! Il gentil sesso dovrà rispettare anche un ulteriore accorgimento: taglio composto per le mogli e più “sbarazzino” per le single, le quali non potranno comunque sceglierlo in base alla forma del viso o ai gusti, bensì optare solo per trecce e pieghe poco più ardite.

    Le linee-guida pubblicate settimane fa avrebbero il tenore di vere e proprie imposizioni, accompagnate da sanzioni penali spesso severe. In realtà sono giunte anche smentite da parte di alcuni viaggiatori che di recente hanno visitato la repubblica comunista, i quali sembra non abbiano notato masse di studenti con taglio di capelli identico. Ancora una volta dalla Corea del Nord giungono notizie poco chiare ma che il governo persegua una politica di moda ben precisa non è una novità.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca Ultimo aggiornamento: Venerdì 28/03/2014 16:36
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI