Natale 2016

Nigeria, 21 studentesse rapite da Boko Haram tornano a casa [FOTO]

Nigeria, 21 studentesse rapite da Boko Haram tornano a casa [FOTO]
da in Attualità, Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Dopo oltre 2 anni di prigionia le 21 delle oltre 200 studentesse rapite dai militanti del gruppo terroristico nigeriano Boko Haram sono state liberate e si sono ricongiunte con le famiglie ad Abuja, la capitale della Nigeria e capoluogo dell’Abuja Federal Capital Territory. Molte di loro sarebbero incinte e alcune sono diventate mamme. Le dinamiche della loro liberazione non sono ancora chiare, anche se un funzionario governativo ha rivelato che sono ancora in corso alcune trattative per la scarcerazione di altre studentesse.

    Durante una cerimonia religiosa tenuta in loro onore e organizzata dai servizi di sicurezza nigeriani (Dss), che sono riusciti a ottenere la liberazione delle ragazze dopo faticosi negoziati con i fondamentalisti islamici di Boko Haram, una delle vittime dei rapimenti di Boko Haram ha raccontato le difficili e drammatiche condizioni di detenzione.

    “Noi ringraziamo Dio di essere insieme oggi – ha raccontato visibilmente emozionata e provata la giovane studentessa nigeriana Gloria Dame – Ero nella foresta quando un aereo ha lanciato una bomba vicino a me, ma non sono fortunatamente rimasta ferita.

    Noi non abbiamo avuto cibo per 1 mese e 10 giorni, ma grazie a Dio non siamo morte”.

    La cerimonia religiosa è stata interrotta bruscamente quando sono arrivati in lacrime i genitori delle ragazze, catturate nell’aprile 2014. Il ministro dell’Informazione, Lai Mohamed, ha dichiarato: “Possiamo tutti vedere la gioia e l’emozione dei genitori”.

    Altre 197 studentesse nigeriane sarebbero ancora nella mani del gruppo terroristico di Boko Haram o disperse.

    264

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI