New York, auto sulla folla a Times Square: 1 morto e 23 feriti, arrestato il conducente

Terrore a New York: un'auto ha falciato i passanti su un marciapiede di Times Square. Uccisa una ragazza, il bilancio dei feriti sale a 23. Manhattan blindata. L'America teme possa trattarsi di un attacco terroristico, sulla scia di quelli di Nizza, Berlino, Londra e Stoccolma.

da , il

    Paura a New York, dove un’auto è piombata sulla folla a Times Square, nel cuore di Manhattan, falciando i passanti a folle velocità. Il bilancio è di un morto e almeno 23 feriti, di cui 4 versano in gravi condizioni.

    Si è trattato di un incidente e non di terrorismo, come temuto all’inizio. Il conducente è stato arrestato: si tratta di Richard Rojas, un giovane di 26 anni del Bronx, ex militare della Marina e con precedenti penali oltre a fermi per guida in stato di ebbrezza. L’auto, semi ribaltata, è finita in una zona affollatissima, uccidendo una giovane donna.

    Il cuore di New York piomba nella paura

    Sono stati attimi in cui è tornato l’incubo terrorismo in una New York blindata, dove il pensiero è andato subito ai recenti attentati compiuti con veicoli lanciati sulla folla.

    La polizia ha effettuato operazioni di controllo a tappeto in tutta la zona e il conducente è stato arrestato. Purtroppo è arrivata la conferma della donna uccisa: si tratta di una giovane di 18 anni, come riportato dal sindaco di New York, Bill De Blasio. Secondo indiscrezioni riportate dalla stampa locale, si chiama chiama Alyssa Elsman ed era originaria del Michigan. Blasio ha confermato inoltre che non si tratta di terrorismo, ma di un incidente.

    L’arresto del conducente del veicolo potrebbe portare a una veloce individuazione della natura del gesto. Le tesi sono discordanti: si parla di un possibile gesto premeditato ma anche di un incidente. Intanto l’America ha vissuto attimi di terrore credendo si trattasse di un episodio legato ai gravissimi fatti di Nizza, Berlino, Londra e Stoccolma. Scene di panico e sangue nel cuore di New York, dove sono state attivate tutte le unità di soccorso.

    Times Square: auto sulla folla, la dinamica

    L’episodio è avvenuto intorno alle 12, ora locale. Un’auto, secondo alcuni testimoni lanciata a una velocità superiore ai 100 km/h, si è schiantata sulla 45ma, all’incrocio con la Settima Avenue, investendo i pedoni dopo una folle corsa contromano. Il bilancio attuale è di un morto (una ragazza) e almeno 23 feriti. Non ci sarebbero italiani tra le persone coinvolte. Alcune testimonianze hanno riportato una dinamica che farebbe propendere per un atto deliberato, nonostante la cautela della polizia nel confermare la firma dell’accaduto: il conducente avrebbe accelerato proprio in direzione della centralissima piazza, per poi tentare la fuga.

    E’ un 26enne cittadino americano, di origini ispaniche. Stando ai media locali si chiamerebbe Richard Rojas, 26 anni, residente nel Bronx. Fonti locali riferiscono che si tratta di un uomo già noto alle forze dell’ordine per precedenti di guida in stato di ebbrezza. Sembra che l’uomo fosse alla guida sotto l’effetto di alcol.

    Da Nizza a Stoccolma: l’incubo di attentati con camion e auto

    Sono momenti concitati che richiamano al ricordo delle stragi compiute da sedicenti lupi solitari dell’Isis in diverse città europee con l’uso di camion e automobili. L’ultimo in ordine cronologico è stato l’attacco di Stoccolma del 7 aprile scorso, dove un tir è stato lanciato sulla folla e ha finito la sua corsa contro un grande magazzino nel centro della città, mietendo 5 vittime e numerosi feriti.

    L’attacco a Londra

    Anche Londra, lo scorso 22 marzo, ha subito un drammatico attentato con l’uso di un’auto che ha travolto numerose persone lungo il Westminster Bridge, causando la morte di 5 persone.

    La strage al mercatino di Natale a Berlino

    E il 19 dicembre 2016 il terrore ha colpito Berlino: un tir sulla folla al mercatino di Natale ha provocato 12 morti e 50 feriti. Tra le vittime di quella strage anche la giovane italiana Fabrizia Di Lorenzo.

    L’orrore di Nizza: la strage del 14 luglio

    E il 14 luglio 2016 rimane una data indelebile nel cuore della Francia e dell’Europa: a Nizza, Promenade des Anglais, un tir investe decine di persone durante le celebrazioni della festa nazionale, con un bilancio devastante: 86 morti, oltre 300 feriti e 6 italiani tra le vittime.

    Dolcetto o scherzetto?