Neonati: stress da dolore diagnosticato in tre minuti

da , il

    Anche i neonati subiscono il dolore, questo non ci sorprende a dir la verità, ma io non sapevo che ne fossero più soggetti rispetto agli adulti, i neonati hanno una soglia del dolore molto più bassa perchè non sono ancora in grado di sviluppare una capacità analgesica autonoma, questo vuol dire che se un bambino piccolo è sottoposto a sofferenze dolorose e prolungate nel tempo può subire danni anche permamenti. A volte si ha la stupida convinzione che i neonati in quanto piccolissimi siccome non capiscono non sentono neanche il dolore, ed invece non è affatto così, percepiscono tutto, sia le cose belle che quelle brutte.

    Una ricerca ha messo in luce un metodo rapido per capire se il bambino è sottoposto ad un dolore tale da causargli lo stress ossidativo, questo vuol dire che il dolore per lui è stato talmente forte da provocare un rilascio dei radicali liberi.

    Per avere il riscontro di questo stress ossidativo basta un prelievo di sangue effettuato nell’arco di tre minuti, tra la prima e l’ultima goccia di sangue si possono notare differenze importanti nella quantità dei radicali liberi.

    Questa ricerca è stata effettuata dai neonatologi del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena e pubblicata sulla rivista scientifica americana Pain, è molto importante essere arrivati a questi dati perchè, anche se ancora non si sa quali possano essere i danni provocati da questo eccessiva di quantità radicali liberi, si è capito che si deve alleviare il dolore ai neonati in ogni modo possibile, anche solo per un semplice prelievo di sangue.

    Foto da:

    www.babyzone.com cdn.sheknows.com www.handsonbabies.co.uk www.womenshealth.gov www.articleslash.net sweetpandemonium90.deviantart.com www.kidstylefile.com.au img.xcitefun.net