Nella calza della Befana solo doni “minori” per i bambini, è il consiglio dei pedagogisti

Nella calza della Befana solo doni “minori” per i bambini, è il consiglio dei pedagogisti
da in Bambini, Dolci, Figli, Mamma, Shopping, giocattoli, regali
Ultimo aggiornamento:

    Doni calza Befana

    Siamo in attesa della Befana, ovvero l’ultima Festa di questo lungo periodo natalizio, e naturalmente sono soprattutto i bambini che aspettano con ansia e trepidazione l’arrivo dell’amata vecchina. Il tutto perché, naturalmente, con lei arriveranno altri bei regali per loro, tanti doni che verranno infilati nella tradizionale calza appesa nella notte tra il 5 e il 6 gennaio. Ma proprio parlando di doni, la pedagogista Elisabetta Scala, coordinatrice nazionale del Moige, mette in guardia i genitori dagli eccessi. I bimbi hanno già, in media, ricevuto molte sorprese per il Natale, sia giocattoli che altro, e quindi quella della Befana dev’essere l’occasione per un dono più “modesto”, magari anche solo qualche dolcetto.

    “Per tradizione – ricorda la dott.ssa Scala – la Befana porta leccornie e piccoli doni, quelli che, appunto, entrano nella calza”. Perciò, la morale è proprio quella di: “Non esagerare”. Oltre ai dolcetti, come il tradizionale e delizioso carbone dolce, l’esperta suggerisce: “Un regalo tipico è il cappello con i guantini coordinati. Solo pensierini. Soprattutto alla luce dell’abbuffata di regali che per molti bambini c’è stata per Natale”. Peraltro quest’ultimo consiglio sarebbe proprio un regalo adatto a questo periodo invernale.

    A proposito di carbone, invece, la dott.ssa Scala avverte che: “Se c’è, deve essere poco, mai trasformarsi in una punizione.

    A punirli, infatti, non deve certo essere la Befana”. Anche perché trovare soltanto carbone, magari neppure buono da sgranocchiare, potrebbe rivelarsi un vero trauma anche per il bambino più “monello”. A meno che, come consiglia la pedagogista, non venga “reinterpretato”:

    “Se il carbone entra in casa deve trasformarsi in un gioco: ad esempio consegnarne pezzi veri per poi tirare fuori la calza con i dolci e i doni”. Insomma, spaventarli giusto un pochino per poi passare al regalo vero, che tutto stempera e addolcisce. Ma soprattutto, e questo ultimo consiglio lo facciamo volentieri nostro: “L’Epifania, comunque, è una tradizione tutta italiana che va preservata”. Befana inclusa, affinché i piccoli: “continuino a credere nell’incanto delle fiabe”.

    419

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniDolciFigliMammaShoppinggiocattoliregali Ultimo aggiornamento: Martedì 03/01/2012 10:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI