Natale 2008: a tavola con il pancione

da , il

    Sei incinta e questo è il tuo primo Natale col pancione? Ecco alcuni consigli per vivere le feste con gioia e serenità, soprattutto a tavola, pensando però prima di tutto alla salute tua e a quella del nascituro. Tutto ciò che viene messo in tavola rappresenta sicuramente una tentazione, ma, spesso, non proprio tutto è salutare per la futura mamma.

    Durante i pranzi e le cene delle feste, in particolare i Veglioni delle Vigilie di Natale e di Capodanno, vengono preparati piatti elaborati, antipasti, primi, secondi, contorni e dolci di ogni tipo.

    Solitamente superati i primi tre mesi e le nausee che caratterizzano questo periodo, la donna incinta può diventare molto golosa, quindi i cenoni rappresentano un vero pericolo per la sua salute. Bisogna rinunciare proprio a tutto? Quali sono gli alimenti vietati?

    Bisogna ricordarsi che durante la gravidanza, in particolare nel terzo trimestre, a causa del pancione, la digestione può essere rallentata; si può soffrire anche di bruciori e acidità di stomaco, quindi è necessario non abbuffarsi. Evitare le pietanze condite con salse o maionese e i fritti. Se non si hanno gli anticorpi della toxoplasmosi stare alla larga da salumi e carni crude o poco cotte, ad esempio il roast beef.

    Non esagerare con il primo, soprattutto se si tatta di pasta ripiena o lasagne; via libera a carne magra, come pollo e tacchino, e a verdure cotte. Anche la frutta fresca o la macedonia vanno benissimo. Il momento critico arriva quando vengono serviti i dolci: panettone e pandoro sono difficili da digerire, quindi prendetene una fettina piccola ed eviatate di mangiarli a mezzanotte!

    Evitate anche il brindisi: anche piccole quantità d’alcol sono dannose per il bambino! Quindi potete brindare con del succo di frutta; non sarà proprio la stessa cosa ma per il benessere vostro e del bambino, è un sacrificio che dovete fare!