Mosca, arrestata la babysitter che decapitò una bimba: si cercano i complici

Mosca, arrestata la babysitter che decapitò una bimba: si cercano i complici
da in Bambini, Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Mosca, arrestata la babysitter che decapitò una bimba: si cercano i complici

    Mosca sotto shock per l’efferato omicidio e la decapitazione di una bambina di 4 anni. L’assassina è la babysitter della piccola. La killer vestita di nero e con il capo velato è stata arrestata il 29 febbraio scorso alla stazione della metropolitana Oktiabriskoie Pole di Mosca, zona semi-centrale della Capitale, mentre camminava a piedi brandendo la testa mozzata della piccola Nastia e urlava “Allah akbar”. La 38enne Gyulchehra Bobokulova di origine uzbeka, dopo aver decapitato la bambina aveva dato fuoco all’appartamento.

    LifeNews ha rivelato che il terribile e agghiacciante infanticidio sarebbe stato commesso in seguito al tradimento del marito di Gyulchehra Bobokulova. Lei lavorava da un anno per la famiglia della piccola Nastia e i genitori della bambina, che sono in stato di shock e distrutti dal dolore, la descrivono come una professionista affidabile anche se ultimamente si lamentava del rapporto col marito ed era spesso nervosa.

    Gyulchekhra Bobokulova ha confessato il terrificante omicidio e si è pentita. Ha raccontato alla stampa di aver uccisa la piccola Nastia “perché lo ha ordinato Allah”. I giudici hanno stabilito l’arresto cautelare della babysitter fino al 29 aprile e si spera che la donna possa far pressione su testimoni o contattare i possibili mandanti dell’omicidio. Gli inquirenti stanno indagando sui complici della donna uzbeka.

    Il caso sta sollevando tante e aspre polemiche in Russia poiché il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha dato ordine ai canali tv federali di non trasmettere la notizia e di non mostrare immagini dell’omicidio della bambina nei loro programmi. Per quale motivo? Le autorità russe hanno paura che il caso possa alimentare tensioni a sfondo razziale e religioso nella multietnica megalopoli.

    Mosca, fiori e messaggi per il bambino decapitato

    Intanto tante persone stanno lasciando messaggi, fiori e pupazzi per la piccola Nastia vicino alla stazione della metropolitana Oktiabriskoie Pole di Mosca. R.I.P. angelo.

    437

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniCronaca Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02/03/2016 11:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI