Modella curvy insultata in aereo: la vendetta è virale

Natalie Hage non è certo tra le modelle curvy più famose, ma dopo la sua pronta reazione alle offese di uno sconosciuto su un volo diretto a Los Angeles, il suo nome ha fatto il giro del mondo. Complici della vendetta virale, la caparbietà della giovane e la voglia di non abbattersi, nonostante la situazione di cattivo gusto che ha dovuto subire a causa di stupidi preconcetti.

da , il

    Modella curvy insultata in aereo: la vendetta è virale

    Natalie Hage, modella curvy statunitense, si è resa protagonista di una vendetta virale dopo essere stata insultata su un aereo, che avrebbe dovuto condurla a Los Angeles. Da anni la ragazza è impegnata in una dura battaglia a favore delle “taglie forti” nella moda, e ha creato una pagina Instagram in cui le sue foto riscuotono sempre più grande successo. Ma nonostante lei non si faccia problemi ad esibire il suo corpo morbido e “rotondo”, qualcuno si diverte ancora a prenderla in giro, con l’effetto devastante di offendere l’anima e la sensibilità di una donna che ha già superato molti ostacoli prima di accettarsi. La reazione di Natalie Hage non si è proprio fatta attendere, anzi, è stata immediata: dopo aver capito che il suo vicino di posto su quel volo aveva avviato uno scambio di sms offensivo sul suo conto, ha deciso di filmare la scena e pubblicare sul suo profilo Facebook gli screenshot della conversazione del passeggero. La vendetta è ormai virale in Rete, dove milioni di utenti hanno avuto modo di leggere insulti gratuiti e inopportuni rivolti alla modella. Il responsabile, dal canto suo, ha ritrattato dicendo di aver scritto cose orribili perchè in preda ai fumi dell’acol: troppo tardi.

    Natalie Hage, la modella curvy offesa per il suo peso

    Non avrebbe mai immaginato che un semplice viaggio a Los Angeles avrebbe portato il suo nome alla ribalta dei media mondiali. Eppure Natalie Hage, giovane e intraprendente modella plus size statunitense, si è trovata faccia a faccia con la rivincita della vita, tale da renderla una vera e propria star, icona delle donne che combattono contro i pregiudizi legati a un corpo formoso.

    La donna aveva prenotato un posto più spazioso in aereo pagando una quota aggiuntiva, ma il vicino con cui ha dovuto condividere il viaggio ha trasformato un banale spostamento in aereo in un momento di grande umiliazione.

    L’uomo, infatti, appena preso il suo posto, ha avviato un intenso e deplorevole scambio di sms con un interlocutore non meglio definito, arrivando persino a rubare alcuni scatti da inviare in un resoconto per immagini del “fastidio” provato nel viaggiare con una donna con qualche chilo di troppo.

    Natalie Hage, però, intuito il tenore di quel frenetico botta e risposta via smartphone, è riuscita a leggere di nascosto il contenuto dei messaggi. Immediata la conferma che si trattasse di una serie vergognosa di offese nei suoi confronti. La reazione ha colto alla sprovvista tutti, primo fra questi l’autore degli insulti.

    Dopo gli insulti per le sue misure, la modella curvy reagisce

    “Ho dubbi che l’aereo riuscirà a decollare con lei a bordo, finirò spiaccicato contro la parete e di me rimarrà solo una macchia nera per quanto mi stringe”. Con queste (e molte altre) perfide parole il passeggero vicino a Natalie Hage ha offeso la modella rendendosi protagonista di una figuraccia di portata internazionale.

    Tanto è bastato per scatenare la furia della ragazza, che inizialmente ha affrontato l’uomo rendendolo partecipe del fatto di essersi accorta degli insulti. Lui, per tutta risposta, si è scusato invitandola addirittura a cena, finendo con il distruggere ogni speranza di “redenzione” con una versione che ha sancito la sua débâcle: ha detto chiaramente alla modella che il suo essere “grassa” avrebbe impedito agli altri passeggeri di fruire agevolmente dell’uscita di emergenza.

    Poche ore dopo, il video delle grottesche scuse dell’uomo è finito sul web, pubblicato su Facebook dalla stessa Hage, che ha rincarato la dose con un corredo fotografico a testimoniare gli imbarazzanti, quanto mortificanti sms.

    In Rete si susseguono i commenti di solidarietà verso la modella, che ha messo in atto una vendetta originale sull’uomo. Ma lui come avrà reagito alla pubblica gogna? La giustificazione disarmante , degna della peggiore “arrampicata sugli specchi” è stata questa: “Ero ubriaco”. Ma si sa, dopo che il dado è tratto, difficile tornare indietro.

    Dolcetto o scherzetto?