Moda estate 2010: cosa non indossare

da , il

    cosa indossare

    Se di solito non perdiamo occasione per parlarvi di ciò che fa tendenza per le strade e sulle passerelle, questa volta concentriamoci sui “mai più con”, ovvero quei capi d’abbigliamento che devono assolutamente sparire dalla circolazione per i prossimi mesi, perché le cadute di stile sono più semplici di quanto immaginiamo! Siete pronte? Bene, allora iniziamo subito con qualche utile consiglio sull’abbigliamento, da mettere in pratica durante i mesi estivi.

    

Il primo consiglio è di far sparire gli stivali invernali! Lo stivale e lo stivaletto stanno bene con shorts e minigonne, ma gli stilisti ne creano a decine in versione estiva, open toe, in tela e sono ben diversi da quelli invernali. Si tratta di modelli più leggeri e traspiranti, in tessuti e colori più estivi. Continuare a portare gli stivali invernali va bene fino all’inizi di primavera, ma ora che siamo a giugno, sono decisamente out oltre che insopportabili ai piedi.

    Secondo out è l’intimo a vista. Va bene solo se ben studiato, colorato o almeno abbinato a ciò che si indossa, ma mai e poi mai reggiseno in pizzo bianco o nero, slip o altro che non sia fatto per essere esibito. Optate invece su completi in lycra lisci e super colorati, da indossare in abbinamento al vostro abbigliamento, ma soprattutto della taglia giusta.

    Mai più con top o pantaloni troppo stretti o troppo corti, la moda quest’estate ci vuole con abiti che cadono a pennello, non striminziti e mai con la pancia scoperta. Occhio al ‘rotolino’ sul punto vita se siete formose, copritelo con un cinturone o con una maglietta che calza morbida e non attillata.

    Dulcis in fundo, altra caduta di stile è vestirsi griffate dalla testa ai piedi. Questo abbigliamento è tutt’altro che glamour, soprattutto se i marchi sono visibilissimi o intuibili da stampe logo. Portare capi firmati non significa avere stile, lo stile si dimostra da come si indossano non certo da quanto costano.