Miss Italia 2012: le prime impressioni di Pourfemme ospite della manifestazione

Miss Italia 2012: le prime impressioni di Pourfemme ospite della manifestazione
da in Miss Italia
Ultimo aggiornamento:

    “Miss mia cara miss” cantava Toto’ qualche tempo fa, proprio con questa canzonetta nella testa oggi ci siamo affacciate all’avventura di Miss Italia 2012. Credere che 101 donne insieme equivalgano a migliaia di parole spese su scarpe e trucco è un pensiero abbastanza mediocre ma putroppo assai diffuso. Eppure siamo rimaste piacevolmente stupite da tutto quello che accade qui, dal concorso e dalle stesse Miss! Curiose di scoprire perchè?

    Poco tempo fa, quando le abbiamo incontrate, per la prima volta abbiamo visto delle ragazz(ine) stanche dopo un’intera giornata passata a “studiare” la vita da Miss, affaticate dal viaggio e dagli orari proibitivi. Eppure felici, felici di condividere questa esperienza con quella che diventerà forse un’amica, ma soprattutto contente di essere qui a guardare in faccia il loro sogno.

    Un sogno che va un po’ oltre la voglia di diventare la piu’ bella del reame. Queste ragazze sognano di avere un’opportunità per diventare qualcuno. Non vogliamo adesso riempirvi la testa con la solita filastrocca che vuole la Miss Italia oltre che invidiosamente bella, anche intelligente. Siamo qui a parlarvi di ragazze comuni.

    Alcune di loro sono qui unicamente per il titolo e le pubblicità, ma molte sono qui per tutto ciò che questo concorso offre.

    Quest’anno il concorso di Miss Italia offre infatti un’opportunità diversa.

    In collaborazione con gli sponsor fra cui Luciano Barachini ( che veste i piedi delle partecipanti), il concorso dà la possibilità di vincere una borsa di studio presso una prestiogiosa Universita’, che verra’ scelta dalla giuria, e anche di effettuare uno stage presso la stessa azienda Barachini.

    Queste prospettive, oltre che privilegiare le concorrenti studentesse, hanno smosso molto gli animi delle delle Miss che sperano di poter avere un corsia preferenziale nel mondo del lavoro, in particolare in quello della moda. Ed ha sicuramente innescato una competizione giocata a suon di interventi attenti e domande interessanti.

    Forse ai vostri occhi tutto questo sembrerà strano e forse finito questo articolo penserere che “sono le solite cose che si dicono”.

    Giusto, ai nostri di occhi però questo spettacolo è piaciuto e ci ha aiutate a liberarci almeno un po’ dei pregiudizi e forse anche dell’invidia.

    A domani per una nuova giornata da Miss.

    379

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Miss Italia Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/08/2012 10:19
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI