Milano moda donna primavera estate 2010

da , il

    E’ in arrivo una settimana speciale dedicata al fashion con Milano Moda Donna, appuntamento previsto dal 23 al 30 settembre, giorni in cui saranno presentate in anteprima le collezioni primavera estate 2010, delle griffe più prestigiose. Un’edizione che si preannuncia già ricca di polemiche.

    Iniziano i preparativi per Milano moda donna, annuale appuntamento con le preview delle collezioni primavera estate 2010, ed è già guerra tra grossi nomi del jet set, ovvero tra gli stilisti più affermati.

    Eh già, perché le invidie e i litigi non ci sono solo tra modelle, tra addetti ai lavori, o tra noi comuni mortali che ci contendiamo quell’ultimo paio di scarpe 39 griffato al 50% di sconto, ma anche tra gli stilisti.

    Lo sapete che è nata una polemica addirittura tra Roberto Cavalli, sua eccellenza della moda, e la coppia fashion più chiacchierata del mondo, ovvero Dolce & Gabbana?

    La maison Cavalli ha accusato Dolce e Gabbana di comportamento inqualificabile e arrogante dopo aver saputo della sovrapposizione delle sfilate delle due griffe sia per la prima che per la seconda linea.

    Lo stilista fiorentino è infuriato per la scelta compiuta dal duo siciliano, che ha scelto data ed ora delle proprie sfilate, identiche a quelle già scelte da lui, e soprattutto perché non gli è pervenuta neanche alcuna richiesta di arrivare ad un amichevole accordo tra colleghi proposto per via telefonica.

    Un’arroganza e chiusura che secondo Roberto Cavalli non possono che nuocere al Made in Italy che presuppone innanzitutto un clima di collaborazione tra le griffe, come anche il Presidente Ciampi in una riunione della Camera della Moda aveva raccomandato.

    Insomma ne vedremo delle belle quest’anno, soprattutto considerando che al centro della contesa ci sono un irrefrenabile Cavalli, che di solito non le manda certo a dire, ed una coppia snobbetina e permalosa come Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

    Foto:

    www.riviera24.it

    www.stylosophy.it

    Dolcetto o scherzetto?