Milano Moda Donna 2010: Fendi

da , il

    Dopo Prada, è ora il turno di un’altra griffe di casa nostra che tiene alto il nome del Made in Italy, si tratta della collezione Fendi inverno 2011, che abbandona il rigore di Prada per concedersi lussuose divagazioni sul tema pelle & pelliccia
 ispirandosi al Mood anni ’70.

    Quello che stiamo notando dalle sfilate milanesi è un prepotente ritorno in passerella delle pellicce, bandite per molti anni, per via delle proteste animaliste, che hanno coinvolto anche tante top model famosissime, come testimonial per questa importante causa.

    A quanto pare a nulla sono valse tante campagne di sensibilizzazione, perché la tendenza del prossimo inverno ci vuole ancora una volta ricoperte di pelli e pellicce animali.

    Quindi, per quanto ci riguarda, la collezione inverno 2011 di Fendi, che sembra di ritorno da una battuta di caccia, è decisamente oscena.

    La linea di Karl Lagerfeld per Fendi adora infatti, la sperimentazione, di strisce di pelliccia applicate sul tessuto, che si trasformano in giochi patchwork sia di colori che di materiali, un tempo appartenuti a poveri breitschwanz, volpi, visoni e zibellini, che ora compongono incastri grafici.

    Le cappe hanno forme cocoon o a trapezio, da abbinare a leggings super slim stile biker in camoscio, o a gonnellone Seventies con coulisse in vita.

    Si prosegue poi con gilet arricchiti da intarsi di pelliccia (ma allora è un vizio!), mantelle in cashmere double, corti trench che sembrano due pezzi sovrapposti e invece sono un’unica creazione, bluse abbottonate fino al mento.

    Foto:

    www.style.it