Milano, 80enne violentata al Parco Nord: caccia all’aggressore

La donna, vittima di uno stupro in pieno giorno alla periferia nord della città, avrebbe già fornito un sommario identikit dell'aggressore, utile a risolvere il caso. Caccia all'uomo senza sosta, mentre emergono ulteriori dettagli della brutale violenza dopo la quale per la donna si è reso necessario il trasporto in ospedale.

da , il

    Milano, 80enne violentata al Parco Nord: caccia all’aggressore

    Violentata in pieno giorno al Parco Nord: è successo a una donna 80enne a Milano, nella mattinata del 30 agosto. Un uomo l’avrebbe avvicinata con una scusa mentre si trovava a fare una passeggiata nella zona, alla periferia della città. Soccorsa da un’ambulanza, il suo stato ha richiesto il trasporto alla clinica Mangiagalli. Confermata l’aggressione a sfondo sessuale, mentre gli inquirenti avrebbero il fiato sul collo dello stupratore del quale l’80enne avrebbe fornito un sommario identikit.

    Passeggia al Parco Nord: stuprata in pieno giorno

    La brutale aggressione alla donna di 80 anni a Milano è avvenuta in pieno giorno nei pressi del Parco Nord. Sotto choc, la vittima è comunque riuscita a fornire agli inquirenti spunti utili per risalire al colpevole, grazie alla ricostruzione di un sommario identikit. Aperta una caccia all’uomo che dal primo pomeriggio di mercoledì 30 agosto vede l’intera area periferica della città teatro di incessanti operazioni di ricerca.

    Sulle indagini vige il massimo riserbo, ma secondo alcune indiscrezioni l’aggressore avrebbe conquistato la fiducia della vittima prima di abusare brutalmente del suo corpo. Del caso si occupa la Squadra mobile. In queste ore sono al vaglio degli inquirenti anche le immagini di alcune telecamere di sicurezza posizionate nei pressi del luogo dello stupro.

    Dai primi dettagli emersi, la vittima sarebbe una pensionata italiana agrredita durante una passeggiata in zona Parco Nord. Ai soccorritori sarebbe apparso subito chiaro di non trovarsi di fronte a un semplice caso di scippo.

    Il precedente di Bari

    Ma la drammatica vicenda di Milano ha un precedente nel recente caso di Bari, che ha avuto come protagonista, il mese scorso, un’anziana donna aggredita da un giovane di 26 anni che l’aveva avvicinata con la scusa di aiutarla a portare a casa la spesa.

    La distribuzione non capillare delle telecamere non aiuta il lavoro degli investigatori, che sulla violenza di Milano puntano anche sul resoconto fornito da alcune testimonianze che potrebbero dare il decisivo input alla soluzione del caso.