Meteo Estate 2017, temperature record: mai così caldo da 15 anni

L’estate è iniziata ieri con il solstizio del 21 giugno e si preannuncia la più calda degli ultimi 15 anni. Colpevole l’anticiclone africano Caronte, che porterà temperature record in tutta Italia. La colonnina di mercurio potrebbe innalzarsi fino a 40 gradi. La Penisola sotto la morsa del caldo fino a settimana prossima. Già scattata emergenza siccità.

da , il

    Meteo Estate 2017, temperature record: mai così caldo da 15 anni

    L’estate è entrata ufficialmente ieri 21 giugno, il giorno più lungo dell’anno. Il solstizio d’estate ci ha portato un’ondata di caldo africano che non ci darà tregua fino alla prossima settimana: avremo temperature da record con la colonnina di mercurio che salirà fino anche a 40 gradi. La colpa è dell’anticiclone africano Caronte che renderà bollente tutta la Penisola. Per un po’ di fresco dovremo attendere la prossima settimana.

    In arrivo l’estate più torrida degli ultimi 15 anni: gli anticicloni Giuda e Caronte

    Dovremo aspettarci gran caldo: quella del 2017 sarà infatti l’estate più torrida degli ultimi 15 anni. Complice l’area di alta pressione proveniente dall’Africa, l’anticiclone Giuda. La giornata più calda sarà venerdì quando potrebbe toccare i 40 gradi, con punte record tra i 41 e i 42 gradi previste al centro-sud. Venerdì sarà una giornata di caldo intenso con temperature elevatissime soprattutto al nord. Quindi, è consigliabile non uscite mai nelle ore più calde della giornata per non incappare in problemi seri per la vostra salute. Più o meno sarà afoso in tutta la Penisola. Anche dopo venerdì 23 non smetteremo di soffrire: Giuda lascerà il posto all’infuocato Caronte, il traghettatore infernale che ci trainerà nel cuore dell’estate.

    Caldo afoso: i consigli per la salute

    Evitate appunto di uscire nelle ore più calde è il consiglio migliore: il rischio è quello di disidratarsi o di subire colpi di calore che possono arrivare a dare nausea e perdita di lucidità. Fondamentale è quindi bere, idratarsi: con il sudore perdiamo non solo liquidi ma anche sali minerali. Quindi almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, da integrare quando possibile con succhi di frutta e spremute.

    Con temperature record come questa, e comunque in estate in generale, è bene stare attenti anche all’alimentazione. Da prediligere cibi più leggeri e ricchi di liquidi, che non costringano l’apparato digerente a eccessivi sforzi . Meglio evitare carne rossa e i cibi eccessivamente grassi, salati e conditi.

    Allarme siccità

    Con l’estate rovente torna l’emergenza siccità ovunque in Italia. Nel territorio delle province di Parma e Piacenza è scattato lo stato di emergenza. In alcune Regioni come nel Lazio è allerta rossa con erogazione a singhiozzo in 72 città della provincia di Roma. Non tanto meglio in Sardegna, dove le risorse idriche sono già state razionate e in Emilia Romagna, solo per il momento, è allerta gialla. La portata del Po sarebbe al di sotto della media storica.

    Secondo gli esperti del meteo, la situazione non cambierà almeno fino agli inizi della prossima settimana, quando la morsa del caldo dovrebbe cominciare ad attenuarsi.

    Dolcetto o scherzetto?