Messaggi subliminali: più efficaci quelli negativi

da , il

    I messaggi subliminali sono ampiamente usati nella televisione, nel cinema, dicono persino nei cartoni animati di Walt Disney, anche se io innocentemente mi rifiuto di crederci, oggi però vediamo come la nostra mente capti prevalentemente le cose negative.

    I messaggi subliminali sono sempre stati un argomento controverso, c’è chi dice che si possano usare c’è chi è assolutamente contrario, io penso che siamo manipolati già sufficientemente consciamente, lasciamo in pace almeno subconscio.

    Una ricerca effettuata in Inghilterra ha mostrato a 50 persone una serie di parole per 17 millisecondi, tempo necessario per essere lette consciamente, in mezzo a parole neutre sono state inserite parole positive come “sorridente”, “fiore”, “pace” e altri negativi come “agonia”, “disperazione”, “morte”.

    I volontari dopo sono stati interrogati sulle parole ed è stato notato che venivano ricordate molto di più quelle negative, con una significativa differenza, 77% negative contro il 59% di quelle positive.

    Il cervello aveva assorbito incosciamente le cose più negative, secondo il professor Nilli Lavie, che ha condotto lo studio, tutto dipende dal percorso evoluzionistico del cervello umano: “La nostra mente, per difendersi dai pericoli, è sempre stata costretta a intercettarli, anche a livello inconsapevole“.

    Foto da:

    www.baluba.it www.ipnosiedolore.it mantequillaconazucar.files.wordpress.com

    Dolcetto o scherzetto?