Mente: il blu per la creatività, il rosso per la concentrazione

da , il

    Se volete dipingere un quadro o scrivere un romanzo, se volete trovare l’ispirazione o risolvere un’equazione dovete stare attenti al posto in cui vivete e a come è arredata da stanza in cui passate la maggior parte del tempo.

    Se volete trovare l’ispirazione per fare qualcosa di artistico scegliete un’ambientazione sui toni del blu per la vostra stanza, i colori freddi e avvolgenti aiutano la concentrazione, e stimolano la fantasia e l’inventiva. Se i vostri problemi sono più scientifici tipo risolvere qualche equazione, integrali o le derivate o qualche grattacapo particolarmente impegnativo vi consiglio di usare uno screen-saver per il pc rosso fuoco servirà a stimolare la memoria e ad attivare la concentrazione.

    Dei bizzarri ricercatori canadesi hanno fatto uno studio tra il 2007 e il 2008 su un campione di 600 persone che venivano sottoposti a quiz, anagrammi oppure sviluppo di idee originali, come ad esempio l’invenzione di giocattoli per bambini. I test sono stati fatti al computer e lo screen-saver cambiava colore ogni tot tempo.

    Gli studiosi hanno notato che in presenza del blu i candidati erano più creativi rispetto che con gli altri colori e che in presenza del rosso invece miglioravano le performance delle prove logico-matematiche o dove comunque serve restare concentrati.

    I risultati confermano quello che la cromoterapia sostiene da sempre e cioè che i colori influiscono sulle nostre capacità cognitive e creative. Il rosso infatti viene usato in molti segnali di pericolo e addirittura di attenzione come la penna rossa della maestra con cui veniamo in contatto sin da piccoli. L’azzurro del cielo e del mare conferiscono tranquillità, servono a rilassarsi e forse è proprio per questo che in presenza di questo colore si tenda a lasciarsi condurre dalla fantasia.

    In camera mia ho le pareti bianche e blu… e le vostre?

    Foto da:

    www.freewebs.com www.rce.it www.vespainter.com