Matteo Renzi e la moglie Agnese, ritratto di famiglia [FOTO]

Matteo Renzi e la moglie Agnese, ritratto di famiglia [FOTO]
da in Celebrità Italiane, Famiglia, Uomini
Ultimo aggiornamento:

    Nel discutibile panorama della politica italiana la famiglia Renzi, religiosa e tradizionalista, ha un che di anticonvenzionale. Matteo e consorte, la professoressa Agnese Landini, sono persone normali , forse per questo sembrano pesci fuor d’acqua nell’ambiente formale e spocchioso dei politici italiani. Matteo e la moglie Agnese, famigliola della porta accanto tuttora residente a Pontassieve, il paesello d’origine, ricordano nei modi i reali del Nord Europa, laddove all’auto blu re e regine preferiscono la bicicletta o le proprie gambe!

    L’ amore tra Matteo Renzi, già segretario del Pd, e Agnese è scoppiato quasi vent’anni fa tra scout, scuola e parrocchia, e il trascorrere del tempo, a cui si è aggiunto il successo di Renzi, non l’hanno affatto scalfito. Tutto ebbe inizio durante una gita in settimana bianca, il sindaco fiorentino non riuscì al primo colpo nel suo intento di conquista, ma grazie alla perseveranza, dote che lo contraddistingue anche in politica, alla fine fece breccia nel cuore dell’amata. A differenza del marito, Agnese detesta le luci della ribalta, preferendo dedicarsi al suo lavoro di insegnante precaria e ai suoi 3 figli, di cui fatica a pronunciare persino il nome: Francesco, Emanuele ed Ester, di 11, 9 e 6 anni. La “Agne”, come la chiama lui, non è una classica “First Lady”, non chiede visibilità ma di essere lasciata in pace, custode indefettibile della privacy. Agnese vuole non esserci ma è una spalla importante, una che consiglia dietro le quinte, una a cui non si addice “la puzza sotto il naso”, una che non ostenta abiti e gioielli lussuosi in quanto moglie di un politico. A differenza di quanto si possa credere, questo atteggiamento non è frutto del classico snobismo, ma è piuttosto un sincero desiderio di normalità, termine che oramai nessuno osa pronunciare, quasi si trattasse di una bestemmia.

    Chi conosce Matteo Renzi sostiene che siano tre le cose di cui non può fare a meno: la famiglia, la politica e la fiorentina, il tutto condito da un’incrollabile fede religiosa. Ed è proprio la sua religiosità, nonchè quella della cattolicissima moglie, ad aver suscitato tanto clamore, come se essere atei fosse obbligatorio per un uomo di sinistra… e poi ci stupiamo di venir tacciati di provincialismo! Ma la famiglia Renzi non tradisce i propri valori per conformarsi ad un modello stereotipato, quello dei politici di sinistra che trovano ridicolo pregare e che non credono in Dio, non cerca la notorietà a tutti i costi, non rinuncia ad andare alla pizzeria Far West di Pontassieve con figli al seguito, non se na va a spasso guardando tutti dall’alto in basso. La famiglia Renzi è orgogliosa di essere normale, fiera di non essersi trasferita all’ombra di Palazzo Vecchio. Tutt’oggi Renzi, che per la sua squadra del Pd aveva scelto ben 7 donne, il che gli fa onore, si concede con gentilezza a tutti, mentre Agnese continua ad essere la ragazza pendolare di sempre, quella che non ha posti riservati nè privè, quella che non frequenta per forza salotti, politici e intellettuali fiorentini, quella che indossa capi alla moda solo se ne ha voglia, quella che legge avidamente e che si emoziona col cuore ascoltando la musica classica, senza darsi arie!

    603

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Celebrità ItalianeFamigliaUomini Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/02/2014 10:12
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI