Natale 2016

Mastoplastica additiva: verità e pregiudizi sul più comune intervento femminile

Mastoplastica additiva: verità e pregiudizi sul più comune intervento femminile
da in Bellezza, Chirurgia e Medicina Estetica
Ultimo aggiornamento:

    Mastoplastica additiva pregiudizi

    Rifarsi il seno può migliorare la vita di una donna? Secondo alcuni recenti sondaggi sembrerebbe proprio di sì! E con risvolti davvero interessanti per quanto riguarda la vita sessuale. Di recente Realself.com, un social network dove chi si è sottoposto a trattamenti estetici può raccontare la propria esperienza, ha chiesto alle proprie utenti come fosse cambiata la loro intimità dopo il ritocchino al seno. La risposta? Il 61% ha dichiarato che i rapporti con il partner hanno subito una decisa impennata in positivo, con una media del 34% di rapporti in più rispetto a prima dell’intervento. E non è tutto: il nuovo seno non ha solo aumentato la quantità dei rapporti, ma ha anche contribuito a migliorarne la qualità, con il 70% delle intervistate che dichiara di avere rapporti più soddisfacenti.

    Ovviamente il merito non risiede esclusivamente nell’aspetto estetico post mastoplastica, ma nella nuova autostima che la donna guadagna nel vedersi più bella e soddisfatta davanti allo specchio. Donne più felici e più sicure di sé quindi. Ma non dimentichiamo che l’amore si fa in due e che anche gli uomini tendono ad accogliere con un caloroso benvenuto le taglie extra che la mastoplastica additiva può donare al decolletè della compagna. A favore di questa tesi depone la recente ricerca condotta da Doxapharma sui vissuti della Chirurgia Estetica, secondo la quale il 47% degli uomini identifica la femminilità con il seno e l’85% vorrebbe una compagna con un decolletè proporzionato alla silhoutte .

    Ma soprattutto, il 65% degli uomini è favorevole al seno rifatto se questo ha un aspetto naturale, garanzia che si può ottenere affidandosi ad esperti seri e di comprovata esperienza. E bando ai pregiudizi che da sempre circondano questo tipo di intervento avvolgendolo in un alone di false dicerie! Sfatiamo insieme qualche falso mito.

    Le protesi al silicone sono pericolose per la salute? Falso!
    L’importante è affidarsi a professionisti seri, che utilizzano protesi tra le migliori al mondo con garanzia a vita dalla casa madre.

    L’aumento del seno è un intervento molto doloroso? Falso!
    Grazie alle più recenti tecniche di anestesia locale con sedazione, il dolore post operatorio è modesto e ben tollerato, e scompare dopo qualche giorno, anche se ovviamente bisogna tenere sempre in conto il fattore individuale di percezione del dolore.

    Dopo l’aumento del seno non si può allattare. Falso!
    La mastoplastica additiva non interferisce in alcun modo con l’allattamento perchè le protesi vengono posizionate sotto alla ghiandola mammaria, che può così fare il suo dovere senza problemi.

    Le protesi si svuotano dopo alcuni anni. Falso!
    Il seno naturale può svuotarsi e diventare più cadente in seguito a perdite di peso importanti o all’allattamento, mentre le protesi mantengono il loro volume invariato.

    Un seno rifatto si riconosce al tatto? Falso!
    Grazie alle nuove protesi di ultima generazione l’effetto naturale è garantito, anche al tatto! Secondo l’Osservatorio Nazionale sulla Chirurgia Estetica (Doxa),1 uomo su 2 (52%) dichiara che un seno rifatto, con le moderne protesi, non si sente.

    Le protesi possono esplodere in aereo? Falso!
    Questa diceria nasce da un episodio in cui una protesi ad aria si è improvvisamente sgonfiata a causa di un difetto della valvola di chiusura. Le nuove protesi in gel coesivo sono testate in condizioni estreme e non possono risentire in alcun modo dei cambi di pressione.

    591

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaChirurgia e Medicina Estetica

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI