Maliparmi primavera estate 2009

da , il

    Maliparmi ha pensato per la primavera estate 2009 ad una collezione fresca e leggera fatta di stampe floreali e capi d’abbigliamento dalla classe inconfondibile.

    La donna immaginata da Maliparmi è dotata di una bellezza eterea, è un essere dei boschi che vive a contatto con la natura e si distingue con l’eleganza dei suoi capi d’abbigliamento.

    Le linee sono poco costruite e le cuciture quasi inesistenti, proprio per questo i capi della collezione sono leggeri e impercettibili con le loro stoffe delicate dai toni pastello delicatissimi.

    Le forme sono arrotondate ed i fiori sono il tema dominante dell’intera collezione, proposti in versione maxi o mini, eleggono le donne Maliparmi a bellissime ninfe dei boschi.

    Questi capi onirici evocano scenari fiabeschi, come l’bito che vola o il pantalone butterfly, una perfetta sintesi tra un pantalone ed una gonna e così via.

    Poi ci sono i sandali piatti, i bijoux classici, i kaftani, gli abiti a ruota che si gonfiano al passaggio dell’aria, e borse shopper, secchielli o cesti da mare, semplici nelle forme ma super funzionali.

    Le decorazioni sono molto femminili e i tessuti impalpabili, come la seta, il ramié, il cotone leggero e il lino fresco per l’estate.

    Per quanto riguarda le borse, invece, i materiali sono la pelle intrecciata, il canvas ricamato co pelli e pietre, la paglia decorata con paillettes, perline oppure resine, e sono grandi per il mare, oppure piccolissime per la sera.

    Quanto ai gioielli, questi sono d’oro consumato o d’ argento invecchiato, un mix perfetto tra la comodità e la femminilità delle decorazioni.

    Insomma, una collezione ispirata alla natura e alla bellezza dei boschi, dove le donne sembrano far parte perfettamente di questo scenario da favola fatto di fiori, linee morbide e materiali leggeri come le ali di una farfalla.

    Una linea perfetta per l’estate fresca ed assolutamente elegante che sposa un look comodo con una classe sofisticata ed un po’ snob.