Make up perfetto: Ombretti in polvere, crema o fluidi?

da , il

    ombretti

    L’ombretto è un accessorio indispensabile per vivacizzare lo sguardo tramite i giochi di luce e colore che riesce a creare, ma spesso il problema è quale scegliere. Questo prodotto di make up, rappresenta la parte del trucco che lascia più spazio alla creatività, ma in commercio ne esistono di tre tipi e diventa difficile valutare quale sia il migliore. Ovviamente questo dipende dalle preferenze personali e dalla visione soggettiva della cosa.

    Vediamo come orientarci nella scelta del modello più vicino alle nostre esigenze e al nostro stile di vita.

    I più comuni sono sicuramente gli ombretti in polvere, facilissimi da applicare, perché non sbavano, si stendono agevolmente in quanto aderiscono bene alla palpebra, oltre ad essere semplici da sfumare. L’aspetto negativo più comune di questo tipo di ombretto è, però, che, a volte, dopo un po’ di tempo dall’applicazione, si creano dei grumi di colore tra le pieghe delle palpebre, tanto ad essere costrette a portarlo sempre con sé per un ritocchino veloce. Inoltre, in genere sono meno luminosi degli altri tipi e richiedono maggiori ritocchi soprattutto con l’avanzare degli anni, quando la palpebra è meno liscia.

    Gli ombretti in crema, invece, sono splendenti e luminosi, grazie alla loro base oleosa e alla consistenza soffice che dà un leggero effetto bagnato. Si possono applicare facilmente anche con le dita, oltre che con i pennelli da make-up. Fra i contro vi è che tendono a sbavare, problema, però, superabile con un velo di cipria che serve a fissare il prodotto ma che, di conseguenza, toglie luminosità. Sono, comunque, l’ideale per chi ha la pelle che tende ad essere secca.

    Infine, ci sono gli ombretti fluidi che, probabilmente, sono i meno facili da applicare. Molto simili ad un eyeliner per forma e confezione, si stendono grazie ad un applicatore per poi essere sfumati con un pennello. Tendono ad asciugare rapidamente, ma chi non ha una mano esperta rischia di pasticciare e perdere il risultato incredibilmente luminoso e dai colori ultra-vivaci per tutta la giornata. Il caldo però rischia di farli colare.

    Foto:

    www.coloursandbeauty.it