Madonna: il fratello Christopher ce ne svela i segreti

da , il

    Qual è il rapporto di una star del calibro di Madonna con suo fratello? Ma soprattutto: cosa significa avere per sorella una tipa che è considerata un’icona della musica (e non solo!) ed è conosciuta in qualsiasi angolo del mondo? Ce lo spiega Christopher Ciccone nel suo libro appena uscito nelle librerie “Life with my sister Madonna”.

    Chi crede che si tratterà di una lettura piacevole, distensiva e che racconti la solidarietà familiare in casa Ciccone, si sbaglia: 348 pagine di puro gossip e indiscrezioni sulla vita della sorella, il libro di Christopher è già pronto sugli scaffali con una tiratura di 350mila copie. Riuscirà a venderle tutte?

    Dopo aver scelto come coautrice una delle migliori malelingue di Hollywood, Wendy Leigh, mister Ciccone ci ha dato dentro: lui, da sempre riconosciuto come “il fratello di”, adesso prova a dire la sua e lo dice senza veli e, anzi, calca pure la mano. Pare che il rapporto tra i due fratelli si sia andato incrinando a causa della omosessualità dichiarata di Christopher che, a quanto pare, non andava molto a genio a Guy Ritchie, marito di Madonna dal 2000. Omofobico, Guy avrebbe convinto anche la moglie ad allontanarsi dal fratello e ad abbandonare anche tutte le sue amicizie gay che, oltre ad essere numerose, furono per la star anche molto importanti se consideriamo il fatto che è proprio nell’ambiente gay che Madonna è divenuta l’icona che è adesso.

    Numerosi gli scoop contenuti nel libro: a quanto pare, la signora Ciccone ha avuto una storia con JFK Jr, e ha anche pensato a John Enos (star di Melrose Place) come padre per Lourdes Maria -la sua prima figlia-, al posto di Carlos Leon. E a chi s’è scandalizzato alla vista del bacio saffico tra lei e Britney Spears, Chistopher è bravo a ficcare una pulce nell’orecchio: in realtà, un bacio ben più appassionato l’aveva già dato a Gwyneth Paltrow in una festa di Capodanno di qualche anno fa. Che ci nasconda qualcosa?

    Una mail scritta da Christopher ha sancito la fine tra i due fratelli: “Ho dato la mia fottuta vita per farti essere la regina del male che sei oggi. Quindici anni trascorsi ad ascoltare le tue puttanate, le tue egoistiche farneticazioni, il tuo mediocre talento, il cattivo gusto che rimarrà nella storia”. Parole pesanti che fanno da contrappasso alle frivolezze dei gossip raccontati. Mi chiedo se il successo possa compromettere così una relazione come quella tra fratello e sorella o se, semplicemente, si sia fatto realmente qualcosa per impedirlo. Lui confessa di aver condiviso con la sorella l’infanzia difficile (orfani sin da bambini) e la gavetta durissima a New York “quando pur di starle accanto dormivo sul pavimento infestato dagli scarafaggi”.

    E se fosse invece solo l’ennesima trovata per continuare a parlare di Madonna che, volente o nolente, il 16 agosto compie 50 anni e tutta questa grazia nel ballare magari potrebbe non averla più? Della serie: siamo nuovamente di fronte al caso bene o male, purché se ne parli?