Libri: “Professione Personal Shopper” di Monica Sirani

da , il

    “Professione Personal Shopper” di Monica Sirani

    Il vostro sogno è sempre stato quello di diventare delle Personal Shopper? In Italia non si sapeva nulla di questa professione e voi eravate già a caccia di libri, guide e corsi? Se siete davvero interessate a diventare delle personal shopper professioniste un libro che certamente può aiutarvi a capire come ci si deve muovere, cosa fare e cosa e dove studiare è il nuovo libro “Professione Personal Shopper” di Monica Sirani, un volume di 128 pagine dove troverete tutto quello che vi siete sempre chieste ma di cui non avete ancora trovato risposte valide e soddisfacenti.

    “Professione Personal Shopper” di Monica Sirani è un libro nuovo e fresco, l’autrice è una fashion addicted e personal shopper professionista che si è fatta le ossa tra Londra e l’Italia e che adesso ha deciso di condividere la sua esperienza.

    Monica Sirani ha lavorato a Londra come Style Advisor ed adesso in Italia ha fondato una agenzia che si occupa di consulenza e servizi esclusivi di personal shopping, nel suo libro “Professione Personal Shopper” ci spiega in costa consiste la professione di personal shopper, molto citata ma poco conosciuta nello specifico. Ci spiega come coniugare shopping e business, ci spiega come occorrano determinate skills e la conoscenza di tecniche e strategie specifiche.

    Per diventare personal shopper non basta essere delle fashioniste con le mani bucate, bisogna saper consigliare le persone, prevedere i loro bisogni e i loro desideri, captare i trend di stagione ed essere sempre aggiornate su tutto, è un lavoro a tutti gli effetti e come tale, per farlo occorre studiare.

    Nel libro inoltre Monica vi darà delle dritte con suggerimenti pratici e documenti utili per iniziare la vostra carriera e avviarvi alla professione di personal shopper. “Professione Personal Shopper” di Monica Sirani è edito da Casa Editrice Franco Angeli e lo trovate in tutte le librerie.

    Foto da:

    www.modaonline.it

    Dolcetto o scherzetto?