Le icone punk femminili: i volti che hanno fatto la storia [FOTO]

Le icone punk femminili: i volti che hanno fatto la storia [FOTO]
da in Cantanti, Celebrità straniere, Musica
Ultimo aggiornamento:

    Le icone punk femminili sono amate, apprezzate e acclamate in tutto il mondo per le loro canzoni uniche e per i loro album memorabili. Il punk è un genere di musica nato nella seconda metà degli anni Settanta negli Stati Uniti e nel Regno Unito da forme antecedenti derivate dal garage rock, che si caratterizza per le ritmiche veloci, le sonorità dure e i testi dai contenuti provocatori e politici. Inizialmente il termine punk veniva infatti usato dalla critica musicale americana per descrivere i gruppi garage e il loro pubblico.

    Alcune star di fama mondiale della musica punk-rock sono purtroppo scomparse, ma hanno lasciato un patrimonio artistico inestimabile e prestigioso. Altre dive della musica punk sono in attività e fanno sognare milioni di persone in tutto il pianeta. Tra quest’ultime spicca sicuramente la cantante e poetessa statunitense Patti Smith. La sacerdotessa maudit del rock Patricia Lee Smith è una delle figure femminili più autorevoli del proto-punk e della new wave. Ha rivoluzionato il rock negli anni Settanta ed è stata inserita dalla rivista Rolling Stone al quarantasettesimo posto nella classifica dei 100 migliori artisti di tutti i tempi.

    Debbie Harry

    Un’altra formidabile e geniale icona femminile del genere musicale punk è senza ombra di dubbio Debbie Harry. Nata a Miami l’1 luglio 1945, Deborah Ann Harry si è laureata in arte presso il Centenary College di Hackettstown nel 1965. Ha debuttato come corista e percussionista nel gruppo Wind in the willows e poi nel gruppo delle Stilettoes. Nel 1974 ha fondato con il suo ex compagno di vita Christopher Stein il gruppo new wave statunitense dei Blondie. Tra le sue canzoni di maggiore successo figurano Summertime Blues, I Can See Clearly, Two Times Blue, I Want That Man, In Love with Love e Backfired. Debbie Harry è anche una grande e combattiva attivista che è sempre in prima linea nelle battaglie contro le discriminazioni sessuali e la discriminazione di età, oltre che nelle campagna a favore dei diritti gay.

    Nel 2014 si è rifiutata di esibirsi con i Blondie a Sochi in Russia per le numerose e vergognose discriminazioni che subiscono quotidianamente gli omosessuali russi.

    Kim Gordon

    Un’altra grande icona punk femminili è Kim Gordon. Nata a Rochester il 28 aprile 1953, l’artista statunitense è la cantante del gruppo alternative/noise rock Sonic Youth. Suona il basso e la chitarra elettrica, e fa parte anche del gruppo Free Kitten. Nel 1989 Kim Gordon, Sadie May e Lydia Lunch si sono unite sotto il nome di Harry Crews e hanno realizzato uno degli album punk-rock più apprezzati degli ultimi decenni: Naked in Garden Hills. Per quanto riguarda la sua vita privata, Kim Gordon è stata sposata con il chitarrista e cofondatore del gruppo musicale Sonic Youth, Thurston Moore, dal 1984 al 2011. Dalla loro storia matrimoniale è nata una figlia dal nome Coco Hayley Gordon Moore.

    Ora ragazze sfogliate la gallery presente in alto per ammirare le altre star della musica punk femminile. Chi è la vostra preferita?

    650

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CantantiCelebrità straniereMusica Ultimo aggiornamento: Lunedì 04/04/2016 10:28
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI