Le diete senza carboidrati non funzionano

Le diete senza carboidrati non funzionano

Per dimagrire ci vogliono tempo, pazienza e costanza, non ci sono scorciatoie, magie o pillole miracolose, ogni tentativo di trucco e imbrioglio si paga non appena si interrompe la dieta riprendendo peso. Per dimagrire in fretta di solito si eliminano i carboidrati dalle nostre vite, pane, pasta e patate vengono messi al bando perchè “fanno ingrassare“, la verità è che se inizialmente è vero che eliminare i carboidrati faccia perdere più peso, alla lunga si riprendono tutti i chili, spesso anche con gli interessi. Una ricerca condotta in America si è occupata proprio di stabilire l’importanza dei carboidrati sul dimagrimento efficace.

Le diete che eliminano tutti i carboidrati non vanno bene, a prescindere da quello che trovate scritto nei giornali, nei siti web e nelle diete dei medici disonesti, se non trovate almeno pane e pasta non fidatevi perchè finirete per fare inutili sacrifici.

Una ricerca americana condotta su un gruppo di 45 donne tra i 18 e i 65 anni è arrivata alla conclusione che senza i carboidrati si dimagrisce, ma solo temporaneamente. Alle pazienti sono stati dati vari schemi alimentari da seguire, ad alcune sono stati ridotti solo i grassi ad altri i carboidrati. Dopo tre mesi chi aveva eliminato i carboidrati era dimagrita di più, alla lunga però la situazione è ben diversa.

Gabriele Riccardi, presidente della Società Italiana di Diabetologia, ha dichiarato: “È ormai arcinoto che ridurre i carboidrati è il mezzo migliore per dimagrire nel breve termine, ovvero nel giro di sei mesi, anche a prescindere dalla presenza della resistenza all’insulina: un regime alimentare standard prevede il 60 per cento delle calorie dai carboidrati, per cui ridurli è mirare al bersaglio grosso, difficile non calare di peso. Il problema è che poi i chili persi tornano, al massimo nel giro di due anni: succede perché una dieta con pochi carboidrati viene sentita come “innaturale”, è troppo lontana dalla nostra alimentazione standard. Così è più probabile abbandonarla“.

Il medico ci svela qualche consiglio per perdere peso in modo efficace: “Qualche tempo fa uno studio ha dimostrato che il mezzo migliore per dimagrire nel lungo termine è sostituire i carboidrati raffinati con quelli integrali, aumentando il consumo di frutta e verdura. La perdita di peso è meno clamorosa, ma si mantiene costante anche dopo due anni. Ed è proprio quello che serve per ottenere un risultato reale: non bisogna rincorrere l’effetto eclatante ma effimero, bensì lavorare pian piano modificando l’alimentazione poco per volta e in maniera compatibile con le nostre abitudini, per ottenere una perdita di peso buona e soprattutto duratura“.

Foto da:
www.momlogic.com

Fonte | corriere

Segui Pour Femme

Martedì 06/07/2010 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su