Le artiste contemporanee più famose del mondo [FOTO]

Le artiste contemporanee più famose del mondo [FOTO]
da in Celebrità Italiane, Celebrità straniere, Donne in Carriera
Ultimo aggiornamento:

    In principio fu Artemisia Gentileschi, pittrice italiana di scuola caravaggesca vissuta durante la prima metà del XVII, che aprì la strada alla nuova ideologia che non solo gli uomini potevano ricoprire il ruolo di artisti.
    Evolvendosi nel tempo, il ruolo della donna è diventato sempre più preminente, ma soprattutto è l’Arte stessa ed essere mutata negli ultimi anni. La scena artistica attuale è molto ricca di proposte ed esempi che scaturiscono dalle sue interpreti, ma vediamo nel dettaglio quali sono le pittrici, fotografe e performer contemporanee più famose e conosciute.

    Cindy Sherman
    Cindy Sherman, artista e fotografa statunitense, è principalmente conosciuta per i suoi autoritratti concettuali che produce in serie, fotografando se stessa in una varietà di molteplici costumi e situazioni. Interessanti sono gli scatti in cui la Sherman, indossa parrucche e pellicce per avvicinarsi e immedesimarsi in diverse tipologie di personalità differenti, che rimandano agli stereotipi della donna, per come appare sui giornali e in televisione, o addirittura nella cinematografia.

    Francesca Woodman
    Un’altra artista molto importante, seppur ebbe una brevissima produzione, fu Francesca Woodman, fotografa statunitense, che concentrò la sua attenzione sul suo corpo e su ciò che lo circondava, fino ad ottenere quasi un’astrazione, come nell’opera in cui si “mimetizza” sollevando le braccia, con il bosco retrostante. Per realizzare le sue fotografie, generalmente usava tempi di esposizione molto lunghi, che le permettevano così di partecipare attivamente alla creazione dello scatto fotografico.

    Pipilotti Rist
    Pipilotti Rist invece concentra la sua energia nel campo della video arte, ma rimane connessa alle colleghe precedenti, tramite il tema del corpo e della natura. Nella sua opera più famosa intitolata Pour Your Body Out, installazione di dimensioni enormi (7354 metri cubi) realizzata al MoMA di New York, l’artista reinventa lo spazio a disposizione mediante un immenso video site specific che viene proiettato su tutte le pareti della stanza.

    Sam Taylor Wood
    A reinventare lo spazio, e addirittura a riflettere sulle leggi fisiche delle gravità, ci sono anche le opere della regista britannica Sam Taylor-Wood, che attraverso le sue opere esamina la vulnerabilità e la fragilità del corpo umano, affrontando i grandi temi della vita e della morte, riflettendo sulla caudicità umana.

    Marina Abramovic
    Inconfondibili sono le opere dell’artista montenegrina Marina Abramovic, che attraverso le sue performance vuole indagare le relazioni che intercorrono tra artista e pubblico, tra i limiti del corpo e le possibilità della mente. I suoi lavori sono così spettacolari che ha ricevuto anche il Leone d’Oro come “miglior artista” alla Biennale di Venezia del 1997, presentando l’opera intitolata Piece Barocco Balkan.

    Mapping Identities
    Parlando di performance non si può che citare un’altra grande artista, Vanessa Beecroft che attraverso i suoi “spettacoli” mette in scena il rituale dell’essere e dell’apparire. Ne è un esempio il ciclo di conferenze culturali Il Gioco serio dell’Arte, organizzato da Massimiliano Finazzer Flory e tenutosi a Palazzo Barberini, in cui la Beecroft ha commentato alcuni dei suoi lavori più significativi dedicati all’universo femminile e al tema del corpo umano, spiegando che il suo obiettivo è quello di superare i confini geografici, sociali e interpersonali attraverso le sue manifestazioni artistiche.

    Jenny Holzer
    Queste sono solo alcune delle più importanti e conosciute artiste d’arte contemporanea, perché gli studiosi e gli appassionati certo ricorderanno anche le originali video proiezioni di Jenny Holzer, o le Kinetic Sculpture che Rebecca Horn realizza con l’utilizzo degli ingranaggi degli orologi, o ancora Marlene Dumas che per la realizzazione delle sue opere utilizza polaroid di amici e amanti o riviste e giornali pornografici.

    Infine ma non per ordine di importanza, ricordiamo anche Shirin Neshat, Allegra Corbo, le opere di light design di Nanda Vigo, o Elisabetta Alberti e Barbara Kruger, che mediante le sue creazioni vuol far riflettere sui temi politici e sociali e sui luoghi comuni della società moderna.

    932

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Celebrità ItalianeCelebrità straniereDonne in Carriera Ultimo aggiornamento: Venerdì 29/11/2013 16:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI