La Rua, da Amici a Sanremo: chi sono i musicisti della band [FOTO]

La band La Rua riscuote un crescente consenso, complici la partecipazione ad Amici e la clamorosa esclusione da Sanremo. 'Tutta la vita questa vita', 'Il sabato fa così', 'I miei rimedi' e 'Sotto effetto di felicità' sono alcuni dei brani più famosi.

da , il

    La Rua è una band di giovani musicisti che, da Amici a Sanremo, vanta un curriculum artistico di tutto rispetto: ha riscosso notevole consenso, e si è guadagnata un posto tra le realtà emergenti di talento. La formazione, nata ad Ascoli Piceno nel 2004, è stata esclusa, per un soffio, dall’accesso al Festival della canzone italiana tra le “Nuove Proposte”. Le aspre polemiche dei fan gli hanno permesso una seconda, inaspettata possibilità di trovare la strada del successo. Carlo Conti ha scelto il loro brano Tutta la vita questa vita come sigla del DopoFestival 2017, restituendo alla formazione ascolana una grande risonanza sulla scena musicale. Il genere della band rientra nello spettro del pop/nu-folk, adattato alle vivide interpretazioni artistiche dei sei musicisti, il cui progetto è nato dalla fusione delle idee di Daniele Incicco, frontman dei La Rua e del songwriter e produttore Dario Faini.

    La Rua, l’amore per la musica e i primi riconoscimenti

    La formazione dei La Rua è composta da sei musicisti, uniti dal 2004 sotto il curioso nome che significa “stradina” nel dialetto ascolano. Daniele Incicco (voce e chitarre), William D’Angelo (chitarre), Davide Fioravanti (pianoforte, fisarmonica, glockenspiel), Nacor Fischetti (batteria, fx), Alessandro Mariani (chitarre, banjo) e Matteo Grandoni (contrabbasso, basso) hanno all’attivo importanti riconoscimenti ma anche qualche piccola delusione, attutita dall’essersi fatti le ossa con una gavetta di esibizioni live in piccoli contesti locali in giro per l’Italia e non avere, quindi, troppi grilli per la testa.

    Nel 2012 il gruppo viene premiato a Sanremo dall’AFI (Associazione Fonografi Italiani) e riceve il premio MEI (Meeting Etichette Indipendenti) come miglior band.

    Sempre del 2012 l’importante vittoria di “AreaSanremo”, con i La Rua al primo posto su 320 artisti.

    La formazione ascolana entra a far parte della categoria degli artisti “Best of New Generation 2014” guadagnando i passaggi su Mtv Music con il singolo Non Ho La Tristezza.

    Concerti importanti e inediti per il grande salto verso il successo

    Tra i concerti dei La Rua, il primo e più grosso evento è quello che li vede protagonisti dell’apertura del live degli Imagine Dragons al “Factory” di Milano nel 2013, nella unica data italiana della band americana.

    Nell’aprile 2014 il gruppo viene selezionato come artista del mese e il brano “Non sono positivo alla normalità” entra in programmazione su MTV Music.

    Nel 2015 la band si esibisce sul palco del Primo maggio a Roma, aggiudicandosi la vittoria come miglior gruppo del contest “1MNEXT”.

    I La Rua hanno all’attivo 4 album, di cui l’ultimo, intitolato Sotto effetto di felicità è del 2016 e contiene il brano Il sabato fa così, inedito presentato nel talent show “Amici”, che li ha visti grandi protagonisti sino alla fase serale del programma di Maria de Filippi.

    “Tutta la vita questa vita”, il brano escluso da Sanremo

    L’ultimo episodio che ha i visto i La Rua impegnati con il Festival della canzone italiana è piuttosto curioso. Nel dicembre 2016 la band è stata eliminata alle selezioni di Sarà Sanremo, format che ha decretato la partecipazione di sei talenti per la categoria “Nuove Proposte” in gara al Festival.

    Ma l’amara sconfitta si è trasformata per i sei musicisti in un’occasione per avere intorno a sé l’attenzione dei media: il clamore dei fan dopo l’esclusione dei La Rua ha spinto la direzione artistica di Sanremo 2017 a concedere alla band uno spazio live al DopoFestival con l’esecuzione del singolo Tutta la vita questa vita, scelto appunto da Carlo Conti come sigla del sipario della seconda serata dopo la kermesse.

    Una ‘sconfitta a metà’ che la band ha saputo gestire senza troppi traumi, mantenendo la serenità nonostante le difficili condizioni in cui spesso il talento si trova a sgomitare per farsi strada. La passione per la musica e le innegabili doti artistiche dei La Rua fanno il resto e la sportività di certo non gli manca. All’indomani del comunicato ufficiale sulla loro presenza al DopoFestival 2017 avevano commentato: “Per stavolta cantiamo solo al DopoFestival, ma in futuro chissà…”.