La dieta delle piante

La dieta delle piante
da in Cura Corpo, Dieta E Fitness, Donne
Ultimo aggiornamento:

    Con la primavera oltre alle passeggiate e alle allergie arrivano anche le prime preoccupazioni per la tanto famigerata prova costume e quindi si cominciano a fare i primi pranzi a base di insalate e i primi inutili digiuni. Cercando possibili soluzioni valide e che non mi facciano prendere il doppio dei chili dopo qualche mese ho trovato la dieta delle piante e mi ha subito incuriosita.

    La dieta delle piante è stata ideata dal Dott. Laurent Chevallier, un medico nutrizionista specializzato in botanica, molto famoso nel panorama clinico e ospedaliero francese; è l’ideale per chi vuole dimagrire senza stress, per chi crede nei progressi a lungo termine e quindi nei dimagrimenti lenti e che soprattutto non siano dannosi per la salute. Le diete drastiche sono molto dannose per l’organismo che non avendo il cibo comincia a cercare le sostanze depositate nei muscoli e da lì cominciano i seri problemi per la salute.

    Per dimagrire in modo ottimale si deve creare un equilibrio tra quello che mangiamo e quello che dobbiamo invece far consumare al nostro corpo, ovvero il grasso dei rotolini, è un equilibrio talmente sottile che deve necessariamente essere sotto il controllo medico per valutare insieme la strada giusta da seguire per ottenere i risultati mantenendo un buon stato di salute.

    La dieta delle piante non si sostituisce a quella data dal dietologo ma può diventarne parte, perchè alla base abbiamo un vasto utilizzo di erbe aromatiche, tisane drenanti e decongestionanti e il ciclo deve durare non più di tre settimane.

    Questa dieta non è per niente frustrante, da i risultati a lungo termine ed e molto buona perchè gli alimenti consentiti sono molto vari, l’unico problema da tenere in considerazione è che le tisane vanno acquistate in farmacia/erboristeria e che si deve cucinare per ogni pasto.

    Le linee guida per seguire la dieta delle piante sono:

    • Ridurre il consumo di zuccheri, grassi e carne.
    • Privilegiare i latticini naturali low-fat.
    • Utilizzare molte erbe aromatiche come ad esempio menta, erba cipollina, basilico, origano, salvia, dragoncello… che rendono i piatti gustosi e saporiti e danno anche molte vitamine e minerali.
    • Utilizzare metodi di cottura leggeri come quella al vapore, alla griglia o con wok.
    • Bere un litro di tisana fredda o calda al giorno (hamamelis, ribes, ortosiphon) non zuccherata.

    Io penso che la proverò da mercoledì, giusto il tempo di far passare le feste e di godermi un pò del cioccolato delle uova di Pasqua.

    Foto da:
    easydietforateenager.com
    www.new-you.net
    vectormaniacs.blogspot.com

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cura CorpoDieta E FitnessDonne

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI