La dieta dei carboidrati per le più golose, come dimagrire con gusto

La dieta dei carboidrati per le più golose, come dimagrire con gusto
da in Dieta E Fitness, Prova Costume, Carboidrati, Pasta
Ultimo aggiornamento:

    Dieta pasta

    Chi l’ha detto che una dieta a base di carboidrati debba “per forza” far ingrassare? Pasta, pane, riso, i cosiddetti carboidrati complessi che tanto vengono demonizzati per il loro effetto sull’indice glicemico, in realtà sono dei nutrienti indispensabili al nostro corpo e al nostro benessere. I carboidrati ci nutrono, ci forniscono energia e ci fanno belle, a patto di sapere come combinarli e come cucinarli. Alla faccia delle tanto reclamizzate diete iperproteiche, che per i tantissimi amanti della pastasciutta all’italiana sono tra l’altro difficilissime da seguire, sappiate che anche mangiando carboidrati si può dimagrire, senza rinunciare al gusto e riuscendo ad inserire anche una bella pizza ogni tanto. Meglio se in compagnia degli amici, naturalmente. Ma vediamo, innanzi tutto, cosa sono i carboidrati e in quali alimenti si trovano.

    Parlando di carboidrati, che fondamentalmente sono zuccheri e amidi, è necessario distinguere tra quelli semplici, a rapido assorbimento, e quelli complessi, a lento assorbimento. I primi sono contenuti negli alimenti naturalmente dolci, come ad esempio tutta la frutta, e in quelli zuccherati artificialmente, così come nello zucchero raffinato. I secondi, invece, sono presenti nei cereali lavorati (sia bianchi che integrali) e negli amidi, quindi si intenda pane, pasta, patate, polenta, riso e tutti i derivati farinacei (incluse torte e pizze), ma anche legumi (fagioli, lenticchie, ceci), frutta come le banane , le castagne e le noci.

    I carboidrati ci forniscono energia, è per questo che hanno tante calorie, ma sono calorie necessarie al nostro organismo, a patto, come sempre, di non esagerare, e soprattutto di cercare di privilegiare gli alimenti integrali (che contengono molte più fibre e hanno un inferiore indice glicemico) e gli accumuli. In linea generale, per una donna adulta normopeso e senza problemi metabolici, il fabbisogno giornaliero di carboidrati sarà quantificabile in circa 203 g in totale (incluse bibite zuccherate ed eventuali alcoolici). Aumentando le dosi, a meno che non si abbia un dispendio notevole di energia (pensiamo alle atlete, ad esempio), si ingrassa, è matematico.

    Ma noi, invece, possiamo anche dimagrire mangiando carboidrati, e vediamo come.

    Per dimagrire con la dieta dei carboidrati possiamo concederci la pasta, il riso, una buona zuppa di legumi anche a cena, ma dobbiamo calibrare per bene tutto l’apporto di glucosio spalmato nell’intera giornata. Sgarrare, con i carboidrati, è davvero molto facile. Il consiglio è quello di riempire la vostra dispensa di buoni prodotti integrali ancor meglio se biologici, incluso il grano kamut, e la pasta e il pane di farro, cereali in chicchi da inserire nelle vostre zuppe, buona frutta fresca di stagione.

    Ricordate che se mangiate la pasta il pane sarà out, e che una pietanza principale e base di carboidrati ve la potete concedere solo ad un pasto, mentre l’altro sarà prevalentemente proteico. Le verdure, poi, non dovranno mai mancare! Attenzione anche alle bevande, lasciate stare the freddi, bibite e succhi zuccherati, e riscoprite il semplice piacere di pasteggiare con della buona acqua naturale. Vediamo come comporre un menù tipo, che vi consentirà di perdere due chili buoni in un mese.

    Ecco un menù-tipo per una dieta dei carboidrati:

    • Colazione: un caffè (meglio se d’orzo), anche macchiato ma senza zucchero, due fette biscottate integrali e un frutto, o solo una banana
    • Spuntino a scelta tra: uno yogurt magro alla frutta, un succo di frutta bio senza zucchero aggiunto, una tisana zuccherata, una banana
    • Pranzo: carne bianca, prosciutto o pesce (circa 120-150 g) cucinati al forno, in padella o al vapore con contorno di verdure a scelta (fagiolini, zucchine, radicchio, peperoni, spinaci, eccetera). Una volta alla settimana una frittata al forno con due uova (e verdure)
    • Spuntino: come la mattina, variando, naturalmente
    • Cena: via libera ai carboidrati! Potete scegliere tra un piatto da 80 g di pasta corta integrale con verdure, e due patate al vapore con poco olio extravergine d’oliva per contorno, oppure una buona zuppa di farro, oppure orzo o legumi con 40 g di pasta integrale e a parte verdure grigliate, o ancora una pizza senza formaggio con verdure arrosto, o ancora pasta al pesto (80 g) con insalata mista. Potete anche gustarvi una buona polenta (120 g) con formaggio (60 g) da concludere con una macedonia di frutta mista

    Fonte per il menù: Donnamoderna.com

    963

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta E FitnessProva CostumeCarboidratiPasta Ultimo aggiornamento: Martedì 03/07/2012 16:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI