L’amore scocca “parlando”, uomini e donne si innamorano di chi si esprime come loro

L’amore scocca “parlando”, uomini e donne si innamorano di chi si esprime come loro
da in Amore, Chiacchiere fra amiche, Coppia, Mente, Storie d' amore, psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Amore parole

    “Parole, parole, parole… “diceva la canzone, ma l’amore proprio di parole si nutre e, anzi, dal modo simile di comunicare si può prevedere se un uomo e una donna hanno delle chances di innamorarsi l’uno dell’altra. Questo perché, checché se ne dica (che l’amore sia un fatto chimico, di feromoni, di sguardi, di pelle e quant’altro), noi veniamo attratti soprattutto da chi si esprime come noi. Il linguaggio dell’amore è stato “individuato” da alcuni ricercatori americani grazie ad una serie di test, e ha rivelato inequivocabilmente che quando conosciamo una persona dell’altro sesso, a farci venire voglia di rivederla è anche il modo di parlare simile al nostro.

    Ci “riconosciamo”, insomma, e pensate che questo vale anche per la parola scritta (nelle classiche chat, ad esempio). Parlare in “sincro”, usare uno stesso intercalare e una costruzione sintattica simile avrebbe un potere afrodisiaco almeno quanto un aspetto seducente. Gli scienziati dell’Università del Texas, per poter giungere alle loro conclusioni, hanno utilizzato diversi stratagemmi.

    In primo luogo hanno selezionato degli studenti universitari maschi e femmine che non si conoscevano, li hanno “accoppiati” tutti con tutti per un tempo di 4 minuti (tipo speed date, tanto per intenderci), in cui dovevano parlare di argomenti “neutri” inerenti alla loro carriera universitaria.

    Nel frattempo uno speciale software registrava e analizzava i loro discorsi.

    Al termine dell’esperimento si è potuto osservare come le coppie che avevano utilizzato, anche solo quei pochi minuti di conversazione, modalità espressive simili (ad esempio, nell’utilizzo di parole dette “funzionali” come “di niente” o “e di che”) avevano 4 volte più probabilità di volersi rivedere.

    Analogo successo nella seconda fase dell’esperimento, stavolta condotto attraverso una chat on-line. Anche in questo caso le persone che chattavano in modo simile, usando la stessa terminologia, a distanza di mesi dal primo incontro ancora erano in contatto. Insomma, il colpo di fulmine può nascere anche da una semplice parola, perché in amore la comunicazione è tutto…

    412

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmoreChiacchiere fra amicheCoppiaMenteStorie d' amorepsicologia Ultimo aggiornamento: Martedì 03/01/2012 11:38
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI