Katie Piper, sfregiata con l’acido: le foto delle cicatrici [FOTO]

Katie Piper, sfregiata con l’acido: le foto delle cicatrici [FOTO]
da in Cronaca, Violenza sulle donne

    Katie Piper, la modella inglese che poco più che ventenne è stata sfregiata in volto con l’acido, oggi che ha una nuova carriera, una famiglia e un sorriso smagliante, ha pubblicato le sue foto con le cicatrici. Le ha pubblicate sui suoi profili social, su Instagram, per lanciare un messaggio di speranza e forza a tutte le donne vittime di violenza. Per mostrare che lei ce l’ha fatta, che anche quando la vita ti mette a dura prova uscirne a testa alta è possibile, che tacere e subire non è mai la soluzione alla violenza, anzi.

    Una donna un esempio. Davvero. Non un modo di dire. Un esempio in tutti i sensi. Un esempio di forza e di coraggio. Di intelligenza e volontà. Lei che solo cinque anni fa ha visto la sua vita in bilico. Lei, Katie Piper, promettente modella d’oltremanica, che è stata vittima dell’ennesima violenza da parte dell’ex fidanzato. Lei che è stata sfregiata in volto con l’acido, riportando lesioni e cicatrici difficili da dimenticare, che ha perso la sua bellezza e ha rischiato di perdere completamente la vista, ma che non ha perso la voglia di vivere, di lottare e di crederci.

    Una forza incredibile che l’ha portata, oggi, a 31 anni, dopo moltissimi interventi chirurgici e di ricostruzione facciale, dopo due grandi amori, il marito e il figlio, a ritrovare un sorriso smagliante e sincero. Ad avere una carriera invidiabile da conduttrice della tv britannica e un’autobiografia che è già un best seller.

    Una consapevolezza unica che le ha permesso di affrontare anni di sofferenze incredibili, di non arrendersi e di pubblicare ora, via social network, le sue foto. Le fotografie del suo volto martoriato dall’acido, coperto da cicatrici e dolore. Nessun esibizionismo strano, ma solo un intento preciso e lodevole: quello di mandare un messaggio di coraggio e speranza a tutte le vittime di violenza. Perché soffrire in silenzio, arrendersi alla propria condizione, tacere e subire non è mai l’unica possibilità, anzi.

    “Quando mi guardo allo specchio le mie cicatrici non mi spaventano più, mi ricordano solo che sono più forte della persona che hanno cercato di colpire e far soffrire. Tutti abbiamo delle cicatrici, che siano sulla pelle o sull’anima. Ricordatevi sempre che solo chi sopravvive può mostrarle e indossarle. La prossima volta che ti guardi allo specchio ripeti a stesso: sono orgoglioso di essere un sopravvissuto” ecco le parole che hanno accompagnato le immagini diffuse da Katie Piper.

    SCOPRI TUTTI I CASI DI FEMMINICIDIO IN ITALIA NEL 2014

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI