Jenny Holzer, artista (1950)

Jenny Holzer, artista (1950)
da in Uomini che amano le donne
Ultimo aggiornamento:

    Holzer Jenny

    Le parole pesano. Le parole hanno un peso specifico importante. Le parole possono essere “macigni” o “non dette”; di certo pesano comunque. Le parole vergate in rosa pesano spesso più delle altre. Perché sono parole che arrivano dal di dentro, dal profondo, dal ventre. E prima di uscire passano per un filtro sopraffino che è il cervello femminile.

    Un esempio di parole importanti è sicuramente l’artista americana Jenny Holzer, che delle parole ha fatto la sua professione, oltre che la sua forma d’arte.

    Le parole vengono selezionate da Jenny Holzer e poi assemblate, per poi scorrere in verticale, scivolare lungo curve, appoggiarsi a facciate, stendersi su di un pavimento, illuminare una parete, sottolineare confini, riempire un vuoto, colmare piazze. Significati e significanti riuniti attraverso il segno, che è parola.

    jenny holzer foto

    Ci voleva una donna per arrivare a realizzare quello che ha fatto Jenny Holzer. Ci voleva un battito femminile che usasse le parole per quello che sono: specchi dei tempi. Specchi in cui guardarsi e interrogarsi. Parole. Linguaggi. Frasi che, una volta estrapolate dal loro contesto originario diventano un modo per il fruitore per riuscire a domandarsi freddamente: cosa significano queste parole per me? Chi potrebbe averle dette? In quale periodo storico? Chi ne è l’autore?

    I messaggi di Jenny Holzer utilizzano per mostrarsi piattaforme desuete, nuove location, proiezioni xeno. Jenny Holzer ci parla con le sue opere usando al contempo toni sommessi e urla al vento, mettendoci nuovamente in condizione di parlare sinceramente alla parte più interna di noi stessi.

    302

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Uomini che amano le donne Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27/03/2013 16:08
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI