India: bambina di 4 anni muore dopo uno stupro

India: bambina di 4 anni muore dopo uno stupro
da in Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    bambina indiana morta stuprata proteste

    Una storia atroce e tremenda di violenza, di quelle che non vorremmo mai sentire: una bambina indiana di 4 anni è morta a seguito di uno stupro avvenuto due settimane fa a Ghansor, nello Stato centrale indiano di Madhya Pradesh. La piccola, dopo la tremenda violenza è morta di infarto come riporta oggi l’agenzia di stampa Ani. I medici hanno fatto di tutto per curare il suo sistema cardio-polmonare irrimediabilmente danneggiato ma non c’è stato nulla da fare. Le violenze e gli stupri anche su bambine piccolissime in India sono purtroppo una realtà all’ordine del giorno e proprio in queste ore migliaia di persone sono scese in piazza per protestare contro questa insostenibile situazione.

    La piccola era sparita da casa due settimane fa; secondo le prime ricostruzioni due uomini l’avrebbero invitata a seguirli offrendole della cioccolata. La mattina dopo i genitori hanno trovato la piccola davanti a casa in una pozza di sangue e in fin di vita. La bambina è stata poi elitrasportata nell’ospedale di Nagpur dove i medici hanno fatto di tutto per salvarle la vita.

    Quella degli stupri ai danni delle bambine è diventata quasi un’atroce consuetudine nel Paese, segno che le istituzioni non stanno facendo del loro meglio per dire basta a questa vergogna. Proprio in queste ore infatti anche un’altra bambina di 5 anni è in condizioni gravissime all’ospedale di Nuova Delhi: la piccola è stata rapita e violentata da un vicino di casa.

    Nella capitale indiana intanto migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere alle istituzioni un intervento che sia risolutivo, con pene esemplari per gli stupratori, un atteggiamento da parte della polizia diverso e maggior attenzione per la violenza sulle donne. La metropolitana per sole donne da sola non può bastare ad arginare il fenomeno e le ragazze ora hanno paura anche ad uscire di casa da sole.

    La società indiana da sempre “tollera” gli stupri e la violenza sulle donne, soprattutto se perpetrata ai danni di donne di casta inferiore. Il mondo però pare essersene accorto solo da pochi mesi, da quando lo scorso 16 dicembre a New Delhi una studentessa di 23 anni fu violentata su un autobus da un branco di uomini e poi perse la vita a seguito delle violenze.

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Violenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Giovedì 18/07/2013 09:17
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI