NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Incidenti domestici: come proteggere i bambini

Incidenti domestici: come proteggere i bambini
da in Bambini, Casa, Mamma, Consigli
Ultimo aggiornamento:

    Gli incidenti domestici capitano quotidianamente. Spesso pensiamo che i pericoli per noi e i nostri bambini siano unicamente fuori dalle mura domestiche, invece sbagliamo: anche dentro casa nostra ci sono fonti di potenziale pericolo. Soprattutto se abbiamo bambini piccoli dobbiamo prestare attenzione a come arrediamo le stanze e soprattutto a non lasciare oggetti e sostanze pericolose in giro. Vediamo in breve quali sono i pericoli che si nascondono all’interno delle nostre abitazioni.


    Cucina.
    L’ambiente che ci sembra più accogliente in realtà si rivela il più pericoloso. Cosa teniamo in cucina? Coltelli, detersivi, elettrodomestici, fiammiferi, fornelli, mobili con spigoli…..I detersivi andrebbero tenuti sotto chiave e non vanno mai travasati in altri contenitori o, peggio ancora, in bottiglie di acqua vuote.
    Esistono in commercio i blocchi di sicurezza per gli sportelli e per i cassetti. Questi blocchi possono essere messi anche al frigorifero.
    Tutti gli spigoli dei mobili (vale per ogni stanza) vanno coperti con i paraspigoli (si acquistano in negozi tipo Io Bimbo). Anche per i fornelli c’è l’accessorio apposito che impedisce al bambino di toccare e rovesciarsi addosso le pentole che sono sul fuoco.

    Bagno.
    Tenete in alto o sottochiave creme, profumi, saponi, detergenti e soprattutto i medicinali.

    Televisione e apparecchi elettronici.
    Tv, stereo, lettori dvd e decoder non vanno messi su carrelli o mobiletti troppo piccoli perchè il bambino potrebbe farseli cadere addosso o farli cadere sul pavimento.

    Soprammobili.
    Tutti i soprammobili di cristallo, porcellana o ceramica, insomma tutto ciò che è fragile e che cadendo potrebbe ferire il bambino, va messo in alto.
    Scale.
    Se avete una casa su più livelli, mette gli appositi cancelletti di sicurezza in prossimità degli accessi, in modo che il bambino non possa salire nè scendere da solo, rischiando di cadere.

    Piante.
    Anche se siete delle patite dei fiori e delle piante, cercate di tenerle dove il bambino non arrivi a toccarle; ci sono molte piante che hanno parti velenose e tossiche. Eccone alcune: Agrifoglio, Azalea, Ciclamino, Ginestra, Gelsomino, Glicine, Mughetto, Oleandro, Stella di Natale.

    432

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniCasaMammaConsigli
    PIÙ POPOLARI