Natale 2016

Incidente del bus in Spagna: 14 studentesse Erasmus morte di cui 7 italiane [FOTO]

Incidente del bus in Spagna: 14 studentesse Erasmus morte di cui 7 italiane [FOTO]
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Incidente del bus in Spagna: 14 studentesse morte

    14 le vittime totali, 7 delle quali italiane, del terribile incidente del bus in Spagna, avvenuto durante una gita. Le vittime, provenienti da diverse regioni italiane e da altri paesi europei, erano quasi tutte studentesse universitarie, giunte a Barcellona a gennaio. Di ritorno da Valencia nell’ambito di un soggiorno Erasmus in Spagna, le loro giovani vite si sono bruscamente interrotte a causa dell’incidente, altre risultano gravemente ferite. Il conducente del bus è al momento indagato per “omicidio per imprudenza”.

    I familiari delle giovani vittime si stanno riunendo nell’obitorio di Tortosa per raggiungere i corpi delle figlie, 14 studentesse morte mentre rientravano, domenica, a Barcellona dopo una gita a Valencia. Il bus si è capovolto sull’autostrada a Freginals, nei pressi di Tarragona. Un sogno, quello dell’Erasmus in Spagna, che si è trasformato in incubo. Il capo dell’Unità di crisi della Farnesina Claudio Taffuri ha confermato il numero di vittime italiane, che risultano essere 7, tutte studentesse, tra i 19 e i 25 anni di età. L’identificazione dei corpi non è stata semplice, a bordo dell’autobus viaggiavano infatti 56 studenti di 14 nazionalità, molti dei quali sprovvisti di documenti di identificazione. Alcune salme sono state riconosciute grazie ai genitori, giunti all’obitorio nel corso della notte. I feriti, ben 34, fra cui 5 italiani, sono stati ricoverati altrove, e non mancano casi giudicati gravissimi.

    Le prime vittime italiane identificate dai familiari sono la 22enne Valentina Gallo di Greve in Chianti, a Barcellona da fine gennaio. Prevedeva di far ritorno in Italia all’inizio dell’estate, non appena conclusa l’esperienza Erasmus. Insieme a lei due amiche toscane, una 21enne di Bagno di Gavorrano e una 22enne di Greve in Chianti, queste ultime fortunatamente non gravi.

    Altra vittima la 21enne Elena Maestrini di Bagno di Gavorrano, provincia di Grosseto, studentessa di Economia e Management, a Barcellona da circa 2 mesi, quasi pronta a rientrare in Italia per una breve pausa pasquale. La sua morte ha lasciato increduli tutti, compreso il sindaco di Gavoranno, che ha affermato: “Ci ha lasciato nella incredulità e nella disperazione la notizia della morte di Elena.

    Lo abbiamo appreso dai familiari rimasti a Gavorrano, mentre i genitori sono già in Spagna” a Tortosa “dove è stato allestito un centro per accogliere i familiari. E’ già pronta l’ordinanza per dichiarare il lutto cittadino, non appena sapremo dall’unità di crisi quando la salma della ragazza rientrerà in Italia.”

    Riconosciuto dal padre Alessandro anche il corpo della 22enne Serena Saracino di Torino, una delle due studentesse di Farmacia dell’Università torinese, l’altra è Annalisa Riba fortunatamente non in pericolo di vita, partite per l’Erasmus spagnolo circa 1 mese fa. E ancora Francesca Bonello, Elisa Valent, Lucrezia Borghi, Elisa Scarascia Mugnozza. Al momento non tutte le famiglie, pur essendo state informate dell’accaduto, hanno fatto il riconoscimento dei corpi. Le altre vittime identificate sono due studentesse tedesche, una romena, una uzbeka, una francese e una austriaca. Tra i feriti italiani, ha affermato il console italiano a Barcellona Stefano Nicoletti, vi sono due ragazze già dimesse, e altri due connazionali con fratture di vario tipo, fortunatamente non troppo gravi.

    Il conducente del bus, 63enne con 17 anni di esperienza, è indagato per “omicidio per imprudenza” ma non si esclude, al momento, l’ipotesi del colpo di sonno. In mattinata è stato ricoverato in terapia intensiva a causa di una contusione polmonare, dopo i lunghi interrogatori cui è stato sottoposto dalla Polizia regionale catalana. I test tesi a individuare eventuale utilizzo di alcol e droga sono risultati negativi.

    606

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI