Il tuo kit di sopravvivenza: i trucchi da portare sempre nel beauty case [FOTO]

Il tuo kit di sopravvivenza: i trucchi da portare sempre nel beauty case [FOTO]
da in Beauty Case, Make-Up, Mascara, Rossetto, cipria, Fondotinta, Gloss
Ultimo aggiornamento:

    Donne siamo meravigliose! Non esiste nessuna donna brutta, esistono solo donne che non hanno imparato a valorizzarsi e a credere in se stesse. Noi donne siamo fortunate, abbiamo l’opportunità di giocare con noi stesse utilizzando un’infinità di trucchi per nascondere i difetti ed esaltare i pregi. E allora buttiamo via la pigrizia e divertiamoci!!! La rubrica Beauty Case è nata per voi e per me che non vedo l’ora di raccontarvi com’è semplice diventare piu’ belle con un po’ di astuzia e piccoli grandi segreti.

    Iniziamo con quello che definisco il “kit di sopravvivenza”: tutto l’ indispensabile che ogni donna dovrebbe avere nel suo beauty:

    • fondotinta (liquido o compatto)
    • correttore
    • cipria in polvere libera (in alternativa compatta con comodo specchietto)
    • phard (polvere o crema)
    • mascara nero
    • gloss o rossetto

    Iniziamo con il fondotinta, questa magica invenzione che ci regala un viso di porcellana e un po’ di apparente salute… se scegliamo il colore giusto!!!. Ma allora, qual e’ il tono piu’ giusto?

    Mi è capitato spesso di vedere visi bellissimi rovinati dal fondotinta sbagliato. Perché? Le persone si dividono in due categorie, quelle con la pelle olivastra e quelle con pelle rosata.

    • Pelle olivastra: è un tipo di pelle con una prevalenza di colore giallo ambrato tipico delle persone che hanno una capigliatura scura e folta
    • Pelle rosata: è un tipo di pelle con prevalenza di toni rosati e rossastri, tipico delle bionde o rosse con lentiggini

    Se distrattamente una ragazza di base olivastra dovesse optare per un fondo di base rosata, l’effetto sarà grigio! Quindi risulterà spenta e poco attraente. Invece, se una ragazza con una pelle rosata usasse un fondo con base giallo, il risultato’ sarà di una maschera diversa dal resto della pelle.

    Quindi amiche, se potete, andate a scegliere un fondotinta struccate; applicate delle piccole quantità di prodotto direttamente sul viso, sarà difficile sbagliare. In alternativa provatelo sul dorso della mano e avvicinandolo al viso verificherete se la tonalità è esatta.

    Meglio un fondotinta liquido o compatto?

    Il fondotinta liquido è indicato per le pelli secche e mature, è bene scaldarlo un po’ con la punta delle dita e stenderlo dal centro del viso verso l’esterno. Sfumatelo bene sul contorno senza andare sul collo. Personalmente prediligo il fondo liquido nella stagione invernale perché mantiene la pelle più morbida. Inoltre, se volete alleggerirlo, il segreto è mescolarlo con la vostra crema viso idratante; risulterà più tenue e più confortevole. Per farlo durare fino a sera è indispensabile fissarlo con la cipria e ritamponare durante il giorno la mitica zona T (fronte naso mento).

    Il fondotinta compatto si stende con al spugnetta, magari inumidita, tirandolo bene per sfumarlo e rendere la carnagione vellutata e matte (non lucida). È sicuramente una soluzione veloce e pratica, la confezione si tiene in borsetta e ti permette un ritocco in qualsiasi momento della giornata.

    Io lo prediligo d’estate perché lascia la pelle più asciutta e luminosa, ma non è indicato per chi ha la pelle secca.

    Il migliore è sempre quello fluido, più leggero, perché non deve mai appesantire il contorno occhi altrimenti si evidenziano le piccole rughe. Ricordiamoci che il colore avorio serve solo a schiarire e illuminare, ma se vogliamo correggere un’occhiaia bluastra è indispensabile usarne uno un po’ aranciato perché il colore arancio nel cerchio cromatico è l’opposto del blu e quindi lo annulla. Per lo stesso motivo se l’occhiaia è violacea è opportuno usarne uno giallo.

    Il correttore va sempre dopo il fondotinta. E quello di color avorio lo si può usare anche negli angoli del naso e nella ruga labiale (quella che dal naso va alla bocca). Regalerà un aspetto più fresco al viso!

    La cipria più comoda è quella compatta perché ti permette di portarla sempre con te e di ritoccarti velocemente in ogni momento della giornata. E’ fondamentale che la grana sia morbida e sottile, in quanto non deve fare strato ma opacizzare, altrimenti evidenzia le rughe. Per verificare che la grana sia quella corretta sfregate il prodotto con un dito e spalmatelo sul dorso della mano, la migliore non vola via, ma leviga i pori della pelle senza modificarne il colore. La sensazione che proverete è di spalmarvi un velo di crema sulla pelle che si assorbe all’istante.

    Il phard è indispensabile per aumentare il colorito del viso. Quello in polvere si stende con il pennello, e quello in crema con le dita. E’ ideale per le pelli mature o per un effetto moda molto luminoso; Attenzione a non esagerare creando delle macchie. Alcuni piccoli segreti: se avete un viso rotondo definite bene gli zigomi e scurite la linea della mascella, se invece avete un viso lungo e sottile fate un bel sorriso e colorate le gote in direzione orizzontale, se il vostro viso è più quadrato e spigoloso ammorbidite le forme sfumando il phard su mascella e gote.

    Il mascara sta bene a tutte e accentua e valorizza lo sguardo. Si applica con un piccolo movimento a zig zag, dalla base alle punte delle ciglia, ripetuto più volte; se volete un effetto naturale optate per un colore marrone.

    La scelta tra un gloss e un rossetto è molto personale ma è da ricordare che:

    • il rossetto violetto o color malva fa sembrare i denti più gialli;
    • il marrone scuro, cioccolato o prugna, può creare un effetto smorto e regalare qualche anno in più;
    • i toni scuri evidenziano il pallore e rimpiccioliscono le labbra.

    1093

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Beauty CaseMake-UpMascaraRossettocipriaFondotintaGloss Ultimo aggiornamento: Martedì 18/03/2014 10:42
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI