Natale 2016

Il caffè è amico delle donne, 10 buoni motivi per goderci la nostra tazzina

Il caffè è amico delle donne, 10 buoni motivi per goderci la nostra tazzina

    Caffè amico delle donne

    Il piacere di una corroborante tazzina di caffè. Caldo, anzi, bollente, nero o macchiato, morbido, avvolgente, energizzante. Sono davvero tanti gli aggettivi che si potrebbero sprecare per descrivere le sensazioni che ci procura un buon caffè. A partire dall’inconfondibile aroma, che è già metà del piacere, per finire con quel retrogusto forte e amarognolo che ci rimane in bocca dopo averlo gustato, un sentore che unito al dolce dello zucchero ci lascia quel non so che di caramelloso che vorremmo che durasse tanto a lungo nel nostro palato, quanto ci serve per rendere migliore la nostra giornata.

    Che non può partire bene senza il caffè, questo è pacifico. Se non siete coffee-addicted, potete anche saltare a piè pari questo articolo e dedicarvi alla interessante scoperta di come si possono riciclare le bustine del the usate. Se, al contrario, al caffè siete devote, proprio come la stragrande maggioranza degli italiani, care lettrici allora godetevi la vostra, o le vostre tazzine quotidiane con un sentimento di viva riconoscenza. Sono tantissime le virtù che possiede questa bevanda, o meglio, che le derivano dai chicchi della nobile piantina di origine africana. Vediamo 10 buoni, anzi ottimi motivi per i quali una donna dovrebbe bere caffè tutti i giorni.

    Il caffè aiuta a prevenire i calcoli. Secondo uno studio del 2002 condotto dai ricercatori della Harvard University, infatti, le donne che bevono almeno 4 tazze di caffè al giorno sono più protette dalla calcolosi (renale e biliare). Sarebbe il 25% in meno il rischio che corrono di produrre calcoli, rispetto a chi evita la bevanda.

    Il caffè è un anti-depressivo naturale. Secondo una ricerca del 2011, le donne che bevono caffè in buona quantità (da 3 a 4 tazze al giorno), hanno minori probabilità di cadere in depressione, rispettivamente nelle percentuali del 15% e del 20%.

    Il caffè stimola la memoria delle donne, sia a breve che a lungo termine. La cosa interessante è che stando ai risultati di uno studio americano del 2007, questo potenziamento mnemonico conseguente al consumo di caffè sarebbe riscontrabile solo nella popolazione femminile. Un altro studio del 2011 (condotto dai ricercatori dell’Università della Florida del Sud, USA), afferma che tutte le donne, a partire dalla mezza età in avanti, dovrebbero assumere dosi di caffeina quotidiane per mantenere giovane il cervello. Quattro o cinque tazze dovrebbero bastare…

    Il caffè aiuta a prevenire il diabete di tipo II, quello degli adulti. Le probabilità di ammalarsi di questa patologia sarebbero addirittura dimezzate, e questo – come spiega un articolo pubblicato nel 2012 sul Journal of Agricultural and Food Chemistry – sarebbe dovuto al fatto che la caffeina blocca la produzione di un polipeptide che è tra le cause dello sviluppo del diabete.

    Bere caffè riduce il rischio di ammalarsi di cancro al seno, all’utero e all’endometrio.

    Secondo uno studio svedese del 2008, le donne che consumano da due a tre tazze al giorno di caffè sono più protette dal tumore al seno, mentre una ricerca del 2011 conferma gli effetti benefici di questo torrefatto come barriera contro i tumori provocati da un eccesso di ormoni estrogeni impazziti, o di insulina nel sangue, come quello all’utero e all’endometrio.

    Bere caffè fa dimagrire. O meglio, aiuta nelle diete dimagranti a perdere peso, o a mantenerlo in chi sia già in buona forma. Il tutto per via degli effetti sul metabolismo.

    Il caffè aiuta a prevenire il morbo di Parkinson. E’ quanto scoperto da diversi studi, di cui il più recente del 2010, che afferma che bere da 2 a tre tazzine al giorno abbassa il rischio del 25%.

    Il caffè ci mantiene giovani e aumenta le aspettative di vita. Il tutto per il suo altissimo contenuto di antiossidanti, superiore a quello di frutta e verdura, secondo quanto scoperto da uno studio condotto dal prof. Edward Giovannucci dell’Università di Harvard e pubblicato sulla rivista “Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention”.

    Il caffè migliora le performances atletiche, sia quelle di resistenza che di sprint. Lo ha scoperto una ricerca del 2008. Berne una tazza un’ora prima di fare sport (esercizi, attività aerobica, jogging eccetera), migliora e facilita la prestazione.

    Il caffè aiuta le donne a prevenire l’ictus. Secondo un recente studio svedese, infatti, basta una tazza al giorno per ridurre il rischio in una percentuale tra il 22% e il 25%. L’effetto protettivo si deve alla proprietà antiossidanti e anti-insuliniche di questa deliziosa bevanda.

    962

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI