NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I sintomi della gravidanza: quali sono?

I sintomi della gravidanza: quali sono?
da in Contraccezione, Gravidanza, Primo Piano, Salute E Benessere, concepimento, mestruazioni, seno
Ultimo aggiornamento:

    Sono incinta oppure no? Questa domanda è comune a molte donne, soprattutto se non si usano contraccettivi. Prima di tutto devo dire che non tutte siamo uguali, quindi i sintomi della gravidanza variano da persona a persona.


    In alcuni casi è possibile che si presentino tutti i sintomi, mentre in altri neppure uno, o solo alcuni.

    Ecco i sintomi più comuni della gravidanza. Alcuni sono uguali ai sintomi premestruali.

  • Circa 3 settimane dopo il concepimento è possibile sentire tensione al seno e ai capezzoli che possono anche prudere. Questo accade anche se si attendono le mestruazioni.
    Durante la 4° settimana, cioè quando dovrebbero arrivare le mestruazioni, l’aureola diventa più scura e le vene del seno si vedono di più e le piccole protuberanze che circondano i capezzoli (tubercoli di Montgomery) sono più grandi e numerosi.
  • Crampi e doloretti addominali. E’ possibile sentire dolori mestruali e avere anche delle perdite di colore rosato. I dolori e i crampi sono causati dall’utero che si contrae e si prepara ai mutamenti che lo caratterizzeranno nei mesi successivi.
  • Nausee. Già dopo una sola settimana dal concepimento, è possibile soffrire di nausea e non solo al risveglio, ma in qualsiasi momento della giornata.
  • Mal di testa e capogiri.

    Il mal di testa può essere un sintomo della gravidanza e compare solitamente al mattino con o senza capogiri. Solitamente questi due sintomi scompaiono dopo il primo trimestre.

  • Bisogno continuo di urinare. Anche questo è un sintomo tipico della gravidanza e compare dopo 4-5 settimane dal concepimento.
  • Spossatezza. Una profonda stanchezza e voglia di dormire sono altri sintomi che segnalano una possibile gravidanza. La stanchezza può perdurare anche per tutti i 9 mesi, oppure diminuire e scomparire del tutto dopo il primo trimestre.
  • Ritardo del ciclo. Se siete sempre state regolari e il ciclo proprio non arriva, allora è il caso di effettuare un test di gravidanza.

    A me non rimane che dirvi: in bocca al lupo!

    Foto: pro.corbis.com

  • 446

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ContraccezioneGravidanzaPrimo PianoSalute E Benessereconcepimentomestruazioniseno
    PIÙ POPOLARI