I Capelli e gli effetti delle stagioni

I Capelli e gli effetti delle stagioni
da in Acconciature, Bellezza, Capelli, Cura Capelli, In Evidenza
Ultimo aggiornamento:

    Le stagioni influenzano le nostre vite in molti modi diversi, spesso siamo metereopatiche e questo non si può negare, il sole, la pioggia, il vento, il freddo ci condizionano l’umore e spesso neanche ce ne accorgiamo. Gli effetti del clima sui nostri capelli quelli li vediamo eccome!

    Ma quali sono gli effetti del clima sui nostri capelli? Vediamoli insieme e soprattutto cerchiamo di capire come porre rimedio.

    Estate:
    L’estate è stupenda, niente più mani congelate, e maglioni su maglioni che spesso ci fanno sembrare l’omino michelin. In estate i problemi a cui vanno incontro i capelli sono principalmente due, il calore e l’umidità, come tutte noi sappiamo bene, in estate una pettinatura che ha richiesto ore di lavoro può rovinarsi in appena mezz’ora e tutto per colpa dell’umidità.

    L’effetto chimico che subiscono i nostri capelli con l’umidità è la rottura dei legami chimici che danno la forma ai nostri capelli. Le pettinature vanno fatte sempre sfruttando il calore, piastra, bigodini con il casco, arricciacapelli si formano i legami chimici che danno la forma ai capelli, in estate però quando si entra in contatto con altro calore si formano nuove “pettinature” facendo tornare i capelli allo stato naturale e un po’ selvaggio a volte.

    Esistono dei prodotti per fissare la chioma, che la sigillano, ma non si possono certamente usare spesso perché avendo effetti molto drastici un uso frequente potrebbe danneggiare il capello. Questi prodotti sono però perfetti per le occasioni speciali, come i matrimoni… sarebbe davvero sgradevole se l’acconciatura della sposa iniziasse a franare durante la cerimonia!

    Un altro regalino che fa l’estate ai nostri capelli è l’effetto del sole, le ore passate sotto il sole cocente come possono creare problemi alla pelle lo fanno ai capelli. I raggi UV alterano la melanina della pelle e lo fanno anche con quella contenuta nei capelli, provocando schiarimenti e nel caso di capelli tinti ne alterano le tonalità.

    Inverno:
    In inverno i nostri capelli subiscono le basse temperature, ma anche il passaggio dai luoghi riscaldati come gli uffici, i negozi, le nostre case al freddo che c’è fuori, che provocano l’indebolimento e il fastidioso effetto elettrizzato.

    Un clima freddo e secco fa sollevare la cuticola, poi quando si entra in un luogo riscaldato si ha la dispersione di umidità dal capello, che diventa disidratato e crespo.

    Vento:
    Anche il vento può danneggiare i capelli, l’esposizione prolungata in luoghi fortemente ventilati può favorire la formazione di nodi e increspature, soprattutto per quelle di noi che hanno i capelli ricci e si ritrovano milioni di nodi da sciogliere. I nodi si formano perché il vento fa sbattere i capelli l’uno con l’altro e ciò rende ruvida la corteccia che permette ai capelli di agganciarsi tra loro. Lo sbattimento dei capelli tra loro può danneggiare la parte finale del capello e favorire la formazione delle doppie punte.

    Esistono molti prodotti specifici per limitare i danni dovuti alle condizioni climatiche, ma la cosa migliore è prestare un minimo di attenzione soprattutto in estate, quando c’è più possibilità di evitare comportamenti dannosi per i capelli ma al corpo e alle pelle in generale.

    Foto da:
    www.emohaircutstyles.com
    i.ivillage.com
    www.blogestetico.com
    www.bolognanozze.it

    653

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcconciatureBellezzaCapelliCura CapelliIn Evidenza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI