Honduras: la Miss e la sorella scomparse sono state ritrovate morte

Honduras: la Miss e la sorella scomparse sono state ritrovate morte
da in Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    Miss-Honduras-morta

    Honduras: la Miss e la sorella scomparse sono state ritrovate morte, un tragico epilogo per quella che avrebbe dovuto essere una festa di compleanno come tante. La 19enne Miss Maria Jose Alvarado e la sorella Sofia Trinidad sono state brutalmente assassinate a colpi di arma da fuoco e sepolte presso il centro benessere che aveva ospitato il compleanno del 28enne Plutarco Antonio Ruiz, fidanzato di Sofia. Uno dei carnefici è lo stesso Ruiz, che si sarebbe scagliato contro la fidanzata per gelosia.

    La Miss Maria Jose Alvarado e la sorella Sofia, scomparse da giorni in Honduras, sono state ritrovate morte presso il centro benessere “La Aguagua” di Santa Barbara, a nord di Tegucigalpa, dove giovedì scorso si era svolto il compleanno di Plutarco Antonio Ruiz, fidanzato di Sofia. Secondo gli inquirenti le due sorelle sarebbero state uccise a colpi di arma da fuoco nel corso della serata. Al momento sono in arresto sia Plutarco Antonio Ruiz che Aris Valentin Maldonado, proprietario del centro benessere. Il movente principale, la gelosia di Ruiz, scatenata da un ballo della fidanzata con un altro uomo. A sospettare per prima della colpevolezza di Ruiz, sua madre, che aveva chiesto immediatamente di indagare su di lui.

    GUARDA L’INIZIATIVA PFDICEBASTA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

    Una storia che aveva coinvolto tutto il popolo honduregno, che da giorni chiedeva a gran voce di ritrovare le due ragazze. Uno sforzo inutile perché Maria Jose Alvarado e la sorella Sofia erano già morte, uccise durante quello stesso compleanno. I loro corpi sono stati ritrovati nei pressi del fiume Aguagual nella zona de “La Arada” a Santa Barbara, vicino al centro benessere. Ruiz, ora in manette, ha spiegato di averli abbandonati in quel luogo perché si sarebbero decomposti più velocemente. Ma le indagini proseguono, secondo il capo dell’unità investigativa Leandro Osorio, Ruiz e Maldonado non sarebbero gli unici colpevoli, qualcun altro li avrebbe aiutati a disfarsi dei cadaveri. Nel frattempo è stata sequestrata “l’arma del delitto e il veicolo utilizzato per trasportare i due cadaveri nel luogo della sepoltura”, come confermato dallo stesso Osorio.

    GUARDA I DATI DEL FEMMINICIDIO IN ITALIA

    438

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Violenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19/11/2014 21:22
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI