Harvey, l’uragano in Texas continua a fare vittime: morta donna per salvare la figlia di 3 anni

Morte e devastazione nel Texas a causa dell’uragano Harvey: un tragico bilancio di 35 vittime, l’ultima delle quali una mamma che ha salvato la bambina di 3 anni. Case distrutte, strade allagate e soccorsi difficili: questa la situazione in tutto lo stato americano e nella città di Houston dove sono state tratte in salvo 35oo persone. Trump: “Disastro epico peggiore di Katrina”.

da , il

    Harvey, l’uragano in Texas continua a fare vittime: morta donna per salvare la figlia di 3 anni

    Il Texas continua ad essere devastato da Harvey, l’uragano che sta portando distruzione e morte ormai da giorni: la tempesta tropicale ha già causato 35 vittime, tra cui l’ultima una donna di 35 anni. Era rimasta intrappolata nell’auto con sua figlia di appena 3 anni, che è riuscita a salvare. Questa è solo una delle tante storie tragiche che provengono dallo stato americano.

    Donna intrappolata nell’auto con la figlia: bambina di 3 anni si salva

    La 35enne non ce l’ha fatta, ma è riuscita a salvare la sua piccola. Entrambe erano rimaste intrappolate nella macchina. Una volta uscite, sono state trasportate via dalla corrente lungo un canale a Beaumont. La donna ha cercato in tutti i modi di mettere in salvo la piccola e ce l’ha fatta, ma purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare: quando sono giunti i pompieri, la bambina era attaccata al corpo della madre ormai privo di vita. Con un gesto eroico la donna è riuscita a tenere il corpicino della piccola fuori dall’acqua, nonostante negli ultimi giorni sia caduto oltre 1 metro e 30 centimetri di pioggia.

    L’uragano Harvey: il Texas allagato

    Hurricane Harvey aftermath

    La mamma della piccola di 3 anni non è la sola vittima dell’uragano Harvey. L’intero stato del Texas è allagato, case distrutte, alberi crollati e dove i soccorsi sono difficilissimi: per trarre in salvo le persone bisogna usare i gommoni perché nemmeno esistono più le strade. Lo stesso presidente degli Usa Donald Trump l’ha definito un “disastro epico”.

    Le storie che arrivano dal Texas sono drammatiche: un poliziotto è morto affogato mentre andava a lavorare e delle anziane rimaste intrappolate in casa o in auto; un’intera famiglia di 6 persone è morta in un van caduto in un fiume mentre attraversava un ponte. Al momento solo a Houston sono state tratte in salvo 3500 persone. Nella quarta città americana il sindaco Sylvester Turner ha imposto il coprifuoco, con il divieto di circolare tra le 10 di sera alle 5 del mattino locali per questioni di sicurezza.

    La richiesta di non intasare le linee di soccorso

    Coast Guard conducts search and rescue in response to Hurricane Harvey

    La situazione estremamente difficile rende impossibili i soccorsi e infatti sono ancora molte le persone isolate che non sono state raggiunte. Per questo è stato chiesto di non intasare le linee del 911, il numero di emergenza. I vigili del fuoco hanno anche chiesto, quando possibile, di mettersi sui tetti per rendersi visibili.

    Il disastro potrebbe arrivare a costare agli Usa 160 miliardi di dollari secondo lo studio meteorologico AccuWeather intaccando lo 0,8 % della produzione nazionale come gli uragani Katrina e Sandy messi insieme. “Parti di Houston, la quarta più grande città del paese, non saranno abitabili per settimane se non addirittura mesi” spiegano gli esperti.