Gravidanza e caldo, come difendersi dall’afa estiva anche col pancione

Gravidanza e caldo, come difendersi dall’afa estiva anche col pancione
da in Disturbi Gravidanza, Gravidanza, Salute E Benessere, Consigli
Ultimo aggiornamento:

    Estate gravidanza

    La gravidanza durante l’estate può diventare un’esperienza fisica molto bella per la futura mamma, e di grande beneficio per il bebè che cresce nel pancione. Sappiamo infatti che l’effetto del sole e della luce (specie considerando quanto è importante per la sintesi delle vitamina D, indispensabile per il buon sviluppo del feto nell’utero materno) è molto positivo per entrambi. Inoltre la donna in dolce attesa nei mesi estivi, riesce a vivere il proprio corpo che cambia in modo più naturale, specialmente se ha la possibilità di andare al mare , fare dei bei bagni rigeneranti e godere dal calore del sole direttamente sulla pelle nuda. Tuttavia, ci sono dei fattori da tenere presenti, per trascorrere questo periodo in forma e soprattutto in buona salute, sentendosi piene di energia e di positività.

    Intanto l’afa, quel terribile caldo umido che può fiaccare tutti, a maggior ragione potrebbe creare dei problemi alle donne incinte. Malesseri legati ai cali di pressione, alla ritenzione idrica, alla disidratazione, sono più probabili durante la gravidanza. Ricordiamo che in questo periodo la futura mamma è soggetta a “tempeste” ormonali che, logicamente, unite ai disturbi del caldo, possono diventare davvero fastidiosi. Tuttavia, non bisogna fasciarsi la testa prima del tempo, tutti i disagi possono essere prevenuti o attenuati, semplicemente seguendo qualche utile consiglio degli esperti. Vi vogliamo segnalare, a tal proposito, i suggerimenti della dott.ssa Kim Hoover del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Università dell’Alabama (Birmingham, USA), che stile un semplicissimo vademecum da tenere presente per trascorrere una splendida estate con il pancione.

    Ecco una lista di semplice regole d’oro per una felice gravidanza estiva:

    • Primo consiglio: bere almeno 1 bicchiere d’acqua ogni ora, specie se si è al mare.

      E’ importantissimo, ricordiamoci che in gravidanza la donna ha necessità di assumere più liquidi anche per la formazione del liquido amniotico

    • Se siete al mare, o pensate di andarci, evitate accuratamente i giorni più caldi dell’estate (preferite i mesi meno afosi, come giugno e settembre, o comunque andate quando l’afa non è eccessiva)
    • Sempre a proposito di mare, evitate di esporvi nelle ore centrali della giornata, quindi dalle 10 del mattino alle 16, bagnatevi spesso e state sotto l’ombrellone, dove i raggi del sole arriveranno comunque, ma meno diretti
    • Usate una crema solare ad alto fattore di protezione, anche se siete di carnagione olivastra. In pratica dal fattore 30 in su, che per evitare il cloasma gravidico (le macchie solari)
    • Indossate abiti molto freschi e comodi, in tessuti naturali come lino e cotone e chiari, specie quando uscite durante il giorno
    • Mangiate cibi leggeri, nutrienti e freschi, frazionando i pasti, e non fatevi mai mancare ghiaccioli alla frutta o allo yogurt (meglio se fatti da voi) e bevande rinfrescanti e drenanti. Ma soprattutto, portatevi sempre dietro una bottiglietta di acqua naturale

    644

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi GravidanzaGravidanzaSalute E BenessereConsigli Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30/05/2012 15:04
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI